Lipogramma in O

Oggi, per il Giocolinguisticodellunedí propongo un Lipogramma in O, cioè un testo in cui non dovrà mai comparire la vocale O.

Il tema che propongo è in tema con il periodo natalizio.

Ecco il mio esempio.

Arriverà la neve bianca candida e scintillante tra luci e lucine vermiglie e slitte trainate da renne… Tutti i bambini saran felici tra pacchetti e pacchettini e nastri e nastrini. Viva il Natale per chi ama. Regali e regalini. Lampi e lampadine. Cibarie e antipastini. Cremine e gelatine. Salvate, per plaisir, i tacchini e le galline e le carni tenerine.

Mercati e mercatini, sagre di regalini
s’agghindan felici della festa,
Verande e terrazze abbiam pieni di lumini,
Di fettuccie e di brasati è piena la cesta,
Fedifraghi e parenti in abbracci affratellati,
Di trigliceridi a man bassa si dice sian schiattati.

https://chiedoaisassichenomevogliono.wordpress.com

Ballerina e Fulmine e la slitta trainata da Freccia e dalle altre renne di Santa Klaus, felici di essere arrivate in cima alla casa della bambina più bella del quartiere, finalmente appagate davanti ad una quantità imbarazzante di amanite, rilassate.

https://hexen64blog.wordpress.com

Regali e regalini
preparati per i bambini
vestiti e bracciali
levati dagli scaffali
e per gli amici più cari
un mare di denari

https://wordsmusicandstories.wordpress.com

se sei sempre assente, per viaggi d’affari, vacanze, weekend, aperitivi, trastulli e altre fesserie, difficilmente riuscirai a sapere gli avvenimenti recenti e i relativi cambiamenti. Sappi quindi che Natale, nei tempi attuali (leggi: da circa duemila anni) cade il venticinque di dicembre. Se mancherai anche in questa festività dimentica di esserci più amica. Stammi bene ma tieni a mente la mia minaccia.
ml

https://orearovescio.wordpress.com

Verrà Natale e le sue feste.
Ci sarai anche tu?
I pensieri lieti
tu vedrai là,
in cima all’abete
simili a un puntale lucente.
Luminarie, candele
in bella vista
nella stanza.
Il presepe starà lì
nella camera più bella:
greggi di animali,
fabbri e massaie,
altre statuine
a fare apparire
gli inni di letizia
un’allegria di canti.
La bambina aprirà
le caselle:
…dieci, undici,
…venti e altre a seguire.
Cercherà la figurina
celata dalla finestrella.
Letizia e serenità
tu saprai
avvertire
nel Natale del duemila ventidue.

https://newwhitebear.wordpress.com

Viglia d’antan

Lasciami abitare
quella vecchia
vigilia di Natale.
Luci sabaude
sulla città grande
e le cime innevate
da respirare.
L’abete splendente,
di luci, candele,
vetri, palline,
trillini, lucette,
piumati uccellinii.
La madre ed il padre,
Silvia, la figlia piccina,
Anna, più grande,
l’erede di niente..
L’ava mancava,
per una lite familiare.
Sarebbe rientrata,
per una tregua
ben augurale.
Tutti vestiti, curati,
felici le bambine
ad aspettare la festa,
felici senza mentire.

https://silviacavalieri.com

27 Comments

  1. Ballerina e Fulmine e la slitta trainata da Freccia e dalle altre renne di Santa Klaus, felici di essere arrivate in cima alla casa della bambina più bella del quartiere, finalmente appagate davanti ad una quantità imbarazzante di amanite, rilassate.

    Piace a 2 people

  2. se sei sempre assente, per viaggi d’affari, vacanze, weekend, aperitivi, trastulli e altre fesserie, difficilmente riuscirai a sapere gli avvenimenti recenti e i relativi cambiamenti. Sappi quindi che Natale, nei tempi attuali (leggi: da circa duemila anni) cade il venticinque di dicembre. Se mancherai anche in questa festività dimentica di esserci più amica. Stammi bene ma tieni a mente la mia minaccia.
    ml

    Piace a 1 persona

  3. Verrà Natale e le sue feste.
    Ci sarai anche tu?
    I pensieri lieti
    tu vedrai là,
    in cima all’abete
    simili a un puntale lucente.
    Luminarie, candele
    in bella vista
    nella stanza.
    Il presepe starà lì
    nella camera più bella:
    greggi di animali,
    fabbri e massaie,
    altre statuine
    a fare apparire
    gli inni di letizia
    un’allegria di canti.
    La bambina aprirà
    le caselle:
    …dieci, undici,
    …venti e altre a seguire.
    Cercherà la figurina
    celata dalla finestrella.
    Letizia e serenità
    tu saprai
    avvertire
    nel Natale del duemila ventidue.

    Piace a 2 people

  4. Cara Elettasenso,
    nell’augurarti un’ottima serata, ti mando il mio lipogramma e infiniti sinceri complimenti per il tuo.

    Viglia d’antan

    Lasciami abitare
    quella vecchia
    vigilia di Natale.
    Luci sabaude
    sulla città grande
    e le cime innevate
    da respirare.
    L’abete splendente,
    di luci, candele,
    vetri, palline,
    trillini, lucette,
    piumati uccellinii.
    La madre ed il padre,
    Silvia, la figlia piccina,
    Anna, più grande,
    l’erede di niente..
    L’ava mancava,
    per una lite familiare.
    Sarebbe rientrata,
    per una tregua
    ben augurale.
    Tutti vestiti, curati,
    felici le bambine
    ad aspettare la festa,
    felici senza mentire.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...