Categorie
Gioco

La posta del cuore

Buongiorno per il Giocolinguisticodellunedí oggi propongo un Lipogramma senza O. Il testo, quindi, non dovrà contenere la vocale O.

Questa volta il testo sarà a tema: La posta del cuore.

Ecco il mio esempio:


La posta del cuore


Cara Arabella lui mi sdegna mi maltratta mi prende a pesci in faccia e mi tratta male male. Che mi dici? Pensi che lui mi ami così, anche se mi dice scema?


Avete una settimana di tempo per inviare i vostri testi legati al tema e senza O.

Buon lunedì

Eletta


Cara Arabella, la mia zuccherina metà mi dice sempre che mi ama, ma che ama pure Elia, Elena, Andrea, Emanuele e Virginia e che dedica cinque dì dalle sette di sera alle dieci di mattina a ciascun di essi, a me ne dà a mia scelta e il sette è per lei. Che mi dici di fare? La manderei allegramente affa… farei bene?

esposito.guido@gmail.com


Cara lettrice,
pesce all’acqua pazza è amarsi allegramente; la frittura insieme è amarsi ardentemente, ma pesce in faccia è tutt’altra pietanza. Essere amata significa star bene, a te la scelta.
Arabella

https://paracqua.wordpress.com


Lettera a Giuliana


Firenze, venti tre aprile duemila venti tre
Carissima Giuliana,
Sei sempre in cima ai pensieri di tutta la famiglia.
Le parole che ci trascrivi, le sensazioni che ci mandi,… beh! Tu sei unica e splendida.
Perché non ci raggiungi a Punta Ala? Sarebbe una meraviglia stare tutti uniti sulla spiaggia.
La tua carissima amica
Clara

https://newwhitebear.wordpress.com

Da Pinterest

Cara Arabella, la settimana passata assistetti casualmente ad una scena che mi fece amarezza. Il bel Raffaele, che già vive assieme alla mia cara amica Petra un legame stabile, era in un caffè sulla spiaggia e chiacchierava amabilmente assieme ad una ragazza mai vista prima. I due scambiavansi atteggiamenti chiaramente intimi. Ti chiederei quindi un parere. Che fare? Rivelare alla cara Petra del tête-à-tête? Farsi da parte e lasciar perdere? Grazie della tua sensibilità ed esperienza.

http://traitaliaefinlandia.com

Gentile Isabella, cara redattrice esperta in sentimenti e fallimenti, mi dia un parere: le pare accettabile che Mattia, mia anima gemella, se ne stia indifferente a tagliare le zucchine mentre Michele, davanti a lui, mi bacia sulle labbra? A me fa fremere di rabbia la sua apatia. Michele non mi piace, ha mani sudaticce e parla a vanvera mentre mi bacia, ma mi lascerei prendere totalmente nelle sue spire pur di suscitare la reazione di Mattia, che, se mi schiaffeggiasse finalmente furente, mi renderebbe felice.
Che dice, farei bene?
Una sua lettrice indecisa.
ml</p>

https://orearovescio.wordpress.com

“Cara Lady Letizia
Chi le scrive è una settantenne che ha un’urgente richiesta. E’ facile acquistare e far ingerire il Viagra?
Chi abita davanti a me sembra averne necessità perché resta indifferente anche se mi vede aprirgli sempre in déshabillé.
Mi aiuti, per piacere!“

https://wordsmusicandstories.wordpress.com


Amatissima mia Venere,/
dea triste delle amare sere,/
questa lettere da te,/
unica farfalla lieve,/
mi giunge a lenir/
le lunghe attese./
Ti dici disperata, malata/
e giuri di pensarmi…Menti?/
Sei sincera? Se mi credi/
leggi questa mia missiva/
con fervente fede!/
Vedrai, tu che tremi,/
tra un mese, fra le pietre/
della baita rupestre/
in cui gli affannati dì/
egra trascini,/
spunterà il bucaneve./
La bianca stella apparirà/
e una tiepida speme/
sgelerà fra le tue mani/
i cristalli di neve./
Sete e febbre curerà/
una rugiada lieve/
e, tutta rinfrancata,/
ti leverai da lane calde/
e madidi lini/
e a me verrai, risanata,/
in guisa di Primavera alata,/
per amarci, infine insieme!/

https://silviacavalieri.com


Cara Cenerina,
tu sei una brava ragazza,
credi sempre in te stessa,
nessuna lacrima per la tua matrigna e le sue figlie,
metti la veste più bella e le scarpette luccicanti e vai a danzare,
il principe vedrà la luce della tua anima,
vi amerete per sempre, vivrete felici,
esiste fiaba più bella ?
Letterina di Fata Madrina.

https://petaliazzurri.wordpress.com

Categorie
Gioco

PANGRAMMA

Buongiorno per il Giocolinguisticodellunedí oggi facciamo un PANGRAMMA cioè componiamo una frase in cui compaiano tutte le lettere dell’alfabeto.

Più corta la frase è più ha valore.

Io sono riuscita a fare questa che però è un po’ lunghina…

L’INVERNO DEPONE UOVA DI CRISTALLO E ZAFFIRO QUI NEL BUIO MANTO


Come sempre tempo una settimana per inviare i vostri testi. Ringrazio tutti i gentili e generosi partecipanti e tutti quelli che diffondono la mia proposta attraverso la ri-pubblicazione.

Buon lunedì

Eletta


Grazie Eletta per il fine quiz che manda in visibilio.

http://traitaliaefinlandia.com


ammutolisce la civetta, abbacchia il gufo, qui puro silenzio, dormo.
ml

https://orearovescio.wordpress.com


Il fiore dell’aiuola fiorisce bene tra vasi quadriformi ma la ghirlanda x Jack puzza come un w.c. Susy.

https://newwhitebear.wordpress.com


La bagnacauda è fonte genuina di golosi piaceri e ne ho da mangiare quasi venti razioni.

Guisito


Quando pranzo vorrei che tutto fosse molto buono e gustoso.

https://wordsmusicandstories.wordpress.com


Primavera allo Scolmatore/


Con le zampe nell’acqua/
la bianchissima Egretta,/
dalla veste nuziale,/
sfoggia sul capo/
corona regale./


Inverno allo Scolmatore


Qui bianca Egretta/
ha le sue zampe/
in verde fosso./

https://silviacavalieri.com


Figuriamoci? Quando hai vinto senza problemi?

https://petaliazzurri.wordpress.com


Categorie
Gioco Gioco linguistico

Monovocalico

Buongiorno per il Giocolinguisticodellunedí oggi propongo un monovocalico in A.

Ecco il mio esempio:

Accadrà affascinante

l’acclamata alba

Agata acclarata araba

Ah! Amata alfa.

Ringraziando tutti i partecipanti ricordo che potete inviare i testi fino a domenica e che saranno pubblicati qui ⤵️

Buon lunedì

Eletta

Abracadabra alitava papà Achille accendendo la carta rarefatta che aveva avvolto l’arancia e che adesso stava arricciata a cilindro sul piatto. Aveva attorno bambini attoniti e anche adulti, in attesa ansiosa che s’alzasse in aria l’aerostato di carta. Quando accadeva che s’alzasse (avveniva raramente) erano applausi all’artificio di magia e Achille aveva un’aria allegra ad accorgersi di essere l’autore di un arcano.
ml

https://orearovescio.wordpress.com


Alla canna dal gas cala la pappa.
Parla gara amara, dà la manata alla palla l’ala.
Vaga la carta ambrata.
L’afa fa a gara tra la casacca bagnata.
La lavanda rasata bassa.
La massa paga.
Passa la gamma malva.

https://newwhitebear.wordpress.com


La mamma: amala!

http://traitaliaefinlandia.com


La gatta fa cagnara
la capra fa gazzarra
la mamma la strada sbarra
alla calma Anna Clara.
Ma la ragazza par alata
a scansar la malparata:
va a Bra, appagata,
a ballar la bachata.

https://wordsmusicandstories.wordpress.com


Gita antelucana a Punta Chiappa/


Aspra fratta,/
all’alba apparsa,/
ammala alma/
all’amica austriaca.


Ada assonata, Adamo aspetta!/
Albeggia…./
Ascoltami, Ada adorata,/
amica assonnata, assopita:/
Assomigli all’aurora!/
Ardentemente appassionato,/
Attendo… amami ancora,
amami adesso!
Ah… alleviami arsura,
anelante, assetato,
adamiticamente abbigliato,
allucinato, aspetto…

https://silviacavalieri.com


Anna,
casca dall’ amaca,
attratta dall’ alba ambrata,
scalza,
danza, canta, balla.

https://petaliazzurri.wordpress.com


Categorie
Gioco

Duemila ventitré

Iniziamo l’anno nuovo con un Acrostico numerico. Il primo che propongo.

Per chi non riuscisse a leggere il mio stampatello… Dovunque Unanimi Emozioni Misteriosamente In Lunga Attesa Vengono Espresse Nel Tempo Immanente Trovando Risposte (a ciò che) È

Una settimana per inviare i vostri testi che saranno pubblicati qui ⤵️

Buon lunedì

Eletta

Dammi
Un
Esempio
Materiale,
Insieme
Lascerò
Anche
Veritiere
Emozioni
Nel
Trapasso.
Insomma
Tutto
Ricordo
É.

https://newwhitebear.wordpress.com

D*odici
U*unici
E*ccezionali
M*esi
I*iniziano
L’
A*vventura,
V*erso
E*leganti
N*ovità,
T*utti
I*nsieme
T*rotterellano
R*icercando
E*mozioni.

https://petaliazzurri.wordpress.com

Doniamoci/
Uniche/
Emozioni!/
Manteniamo/
Illusioni,/
Lacrime/
Asciughiamo./
Verecondia/
Estinguiamo,/
Notturni/
Turbamenti,/
Intimamente/
Travolti,/
Ridenti/
Esploriamo!/

https://silviacavalieri.com

Ditemi che è ancora possibile
Unire fiducia
E speranza in un
Mondo migliore
In questo momento in cui
La gente sembra
Aver perduto la
Voglia di amare
E collaborare.
Non dovremmo dimenticare che
Tutto è immaginabile, anche scorgere
I percorsi nascosti
Tracciati per noi proprio dietro l’angolo
Realmente pronti per essere scoperti
Ed esplorati, se non si ha paura.

https://wordsmusicandstories.wordpress.com

Categorie
Gioco

Lettera tautogramma in C

Buongiorno in questo lunedì pre-natalizio per il Giocolinguisticodellunedí propongo un tautogramma in C in forma di letterina a Babbo Natale.

Ecco il mio esempio:

Caro Ciccione che corri nei cieli cerca di castigare i cattivi con cestini di carbone e caramelle di cerfoglio; cerca di carezzare i cuori dei cortesi cordiali carini Ciccini.

Caro Ciccione cancella i conflitti carro/armati cuspidi carabine coltelli colt e i cancelli chiodati che chiudono i confini.

Concediamoci un cin cin cordiale con le celesti corde del cuore e caldo calore.

Ringrazio tutti i partecipanti e rinnovo l’invito a partecipare inviando i testi che verranno pubblicati qui ⤵️

Buon lunedì

Eletta


Cara Caterina, ci credo che continui a correre composta. La cadenza cresce col controllo della camminata e la costanza della corsa.
La cabala conferma che di certo la caciara cesserà colla caduta del capo, un cafone. La calma e il conforto cedono contro la cafonaggine di Carletto Calzavara. Un cablo confidenziale conferma che capiterà un ribaltone nella casa del costruttore.

https://newwhitebear.wordpress.com

Letterina


Carissimo,/
chiedo cantando carole/
che corra Cometa,/
carica con celestiali/
cambiamenti/.
Concedi che cessi/
celermente conflitto,/
che chi campava/
costruendo cannoni/
colmi cuore crudele/
con calorosa carità./
Cortesemente condivida/
case calde, cucini cibo,/
curi cachettici…/
Cardellini cinguetteranno,/
colombe concordia/
celebreranno…chissà…/


Clinica cavalleresca/


Catafratto corrusco/
col cuore crudele/
cerca catarsi/
curando caritatevolmente/
cortigiane cispose,/
catarrosi cicisbei,/
cenciosi circensi,/
cavalieri comatosi,/
cavalli claudicanti…/

https://silviacavalieri.com


Caro canuto creatore
di contentezza e calore
chiedo che campagnoli e cittadini,
campioni , comandanti e contadini
condividano cortesia canti e candore
che consolino ciascun cuore.

https://wordsmusicandstories.wordpress.comhttps://wordsmusicandstories.wordpress.com


Cara Clarabella, ti chiedo le consuete cosucce concupite; cerco te come coadiuvane e consorte del ciccione caccia-doni, con cui non c’è concordia: che io chieda castelli, cavalli o cianfrusaglie di poco conto, lui costantemente mi confeziona un carico di carbone.
Credo che tu mi conosca e mi comprenda, non sono così cattivo come è convinto lui. Certo ho commesso castronerie e cose contrarie alla comune correttezza, ma tu sii caritatevole, condonami certe cadute di comportamento, le cafonate, i casini combinati.
Comunque sia, chiedo a te cose concrete e non care: cioccolatini con la ciliegia (conosci?), caffè dal Costarica, caramelle al curacao (un centinaio), cacao della Colombia, carne di chianina (cinque chili) e cicche Camel (cinque stecche).
Commosso dalla tua cortesia ti chiedo di circuire il ciccione e di convincerlo a collaborare e caricare (sulla slitta) le cinque o sei cosette chieste.
Cordialmente
ml

https://orearovescio.wordpress.com


Ciao Caro (santa) Claus,
sono un Cardellino Color Cedro,
Come Cadeau,
Cerco Compagna Cortese e Carina,
Costruisco Casetta Con Cuoricini, Cespuglietti e Campanule,
Creo Collana Con Cinque Coralli,
Carinerie, Carezze Con Calienti Cip Cip.
sotto Cielo Celeste,
Coro di Cinguettii Celestiali,
Calici Colmi di Cin Cin Canterini.

https://petaliazzurri.wordpress.com


Chi cerca comprensione, capisca che chiederla comporta corrispondenza consimile.Chi crede che comunque ci contraccambieranno con caritatevoli consensi coloro che chiesero contrariati, collezionerà certamente contestazioni cornificanti.

Guisito


Categorie
Gioco

Tautogramma in D

Dove dirigi il dolce dirigibile

nel duttile declivio del dí?

Dimmi dei diecimila destini

che dirottano dentro.

Dimmi del desiderio

dovunque.


Ecco il mio testo di esempio per il Giocolinguisticodellunedí: un Tautogramma in D come Dicembre.

Attendo i vostri gentili testi e ricordo ai nuovi del club che si ha tempo tutta la settimana per l’invio.

I testi inviati vengono trascritti qui⤵️ con il link del vostro sito.

Buon lunedì a tutti

Eletta


Dedichiamoci deliziosi dolci dessert da degustare dilettandoci in dicembre. La dieta diverrà dirimente… dopodomani!

http://traitaliaefinlandia.com


«Dimenticavo di dirti: ti desidero».
Detto il desiderio di Donato, Dea dettò un documento al direttore del demanio.
“Devi determinare la dabbenaggine di Donato, un damerino, un dandy che ci danneggia dappertutto. Il suo dazebao dabbasso ci dà danno. Dobbiamo decidere!”
Dea diede di gomito a Davide dacché dava gioia a Dafne per la decisione del direttore di demansionare Donato.
«Dannazione!» disse Donato deluso per la deblace.

https://newwhitebear.wordpress.com


Il diverbio tra Daniele e Dario degenera in duello. La disfida è dovuta a Dorina, dubbia dama che docile s’è dichiarata disponibile ai due, dicendolo domenica a Dario, il dì dopo a Daniele.
“Devo darci dentro” si dice Dario per darsi determinazione, ma un devastante diretto destro gli fa dondolare un dente.
Dente per dente, anche Dario danneggia la debole dentatura di Daniele.
Doloranti e (s)dentati i due decidono che Dorina non è degna dei loro denti decidui.
Decidui?? Sì, decidui, dacchè i duellanti non fanno dodicianni in due!
ml

https://orearovescio.wordpress.com


oasi (metafora)/

Devastata da disco dardeggiante,/
dopo dodicimila dune desertiche,/
distrutta da dorsali dondolamenti/
di dromedari disidratati,/
dentro delubro dilavatami,/
difesa da dorati drappi di Damasco,/
desidero dormire. Dopo, dissetata/
da densi distillati, da decotti,/
devo desinare doviziosamente./
Datemi datteri, droghe, dolcetti…/
Datemi diletto, djembe,/
danze dionisiache,/ destini divini…/

https://silviacavalieri.com


Dimentichiamo la dieta
dedichiamoci a degustare
deliziosi dolci e dessert
nelle domeniche di dicembre
destinate a diffuse delicatezze

https://wordsmusicandstories.wordpress.com


In una divertente domenica di dicembre, Dario e Dorotea, degustano delicati dolcetti, datteri, distillati divini, doppie dosi di drink, danzando dondolandosi tra diademi diamantati.
Dormono, e domani dovrà disegnare per duemila denari questa donna e dama deliziosa, desiderosa di un dipinto discinto!

https://petaliazzurri.wordpress.com

Categorie
Gioco

Dicembre Acrostico poetico

Buongiorno per il Giocolinguisticodellunedí propongo un acrostico poetico: a differenza dell’acrostico classico – che prevede si debba usare una sola parola per ogni lettera – concediamoci oggi la licenza poetica di fare un verso per ogni lettera…

Ecco il mio esempio

D iamantine miriadi di stelle luminose

I ncipriano scintillanti le selve boscose

C oriandoli nivei scendono

E tutto intorno trasformano

M eravigliosa coltre bianca

B ellissima e mai stanca

R esiste sui tetti nell’inverno al gelo

E la bellezza rinnova il suo pallido velo

Dunque ci siamo
Inizia il mese delle feste
Crucci e catastrofi da mettere in cantina
Essere allegri ci conviene
Mangiare
Bere
Ridere
Esagerare
Eppoi
Regali da scambiarci
Bisogna gradire i doni, fare buon viso:
Maglioni troppo larghi, scarpe strette, sciarpe chiassose,
Essere allegri ci conviene, grazie, tutto perfetto!
Come coccodrilli digeriamo a stento il troppo cibo
Inverno ci ingrassa a dismisura
Da domani dieta, promettiamo.
ml

https://orearovescio.wordpress.com


Delicata, é arrivata la prima nevicata. /

Impalpabile, coprendo campi e prati. /

Cambiandogli i connotati. /

Esaltando il color bianco. /

Madreperla sul paesaggio stanco. /

Brilla nella notte e il buio si riduce. /

Rimani con noi, che aspettiamo un po’ di luce. /

Esaltante sorpresa di metà novembre

http://traitaliaefinlandia.com


Un frutto sepolto… (Acrostico poetico dedicato a Dicembre)/


Donami, o mio diletto amante,/
Invernale una coltre bianca/
Ch’io possa esausto giacere/
Esiliato, nascosto dal mondo/
Marcito quel tanto che basta/
Brutalizzato dal mio maturare/
Radioso nel caldo del seme/
Essenza segreta di germe./

https://silviacavalieri.com


Acrostico poetico per dicembre


Deserto era il percorso,
Intonso era il prato nevoso,
Che appariva fatato.
Eugenio osservava i fiocchi
Magicamente ondeggianti dietro il vetro.
Belle statue apparivano i larici,
Ricamati dal vento
E dalla nevicata.

https://newwhitebear.wordpress.com


Dimentichiamo per un po’
In attesa del Natale i mali
Che ci affliggono
E cominciamo a
Meravigliarci della
Bellezza di ogni attimo che ci viene
Regalato dalla vita
E a ringraziare con gioia

https://wordsmusicandstories.wordpress.com


Dimmi che non mi abbandonerai.
Io sono solo un cane
Che non ti chiede più di quanto mi puoi dare.
E non mi importa se sei povero o
Milionario, se sei bello o
Brutto, santo o peccatore; mi basta
Ricevere ogni giorno una tua carezza per
Esserti fedele amico.

http://ilsitodiguisito.wordpress.com/

D*icembre, dove posi lo sguardo ?
I*l cielo è denso di neve,
C*andidi fiocchi si posano ed
E*vocano l’attesa del Natale,
M*ille sogni sotto l’albero,
B*rillano lucine nei presepi,
R*isate dei bimbi davanti ai regali,
E* si brinda all’Amore e alle cose belle!

https://petaliazzurri.wordpress.com

Categorie
Attimi

Giochiamo: sci sce

Buongiorno per il Giocolinguisticodellunedí oggi propongo un testo in cui iscrivere un suono, come sta facendo la pubblicità del Trentino – di cui ho scritto qualche giorno fa – che ha giocato con il suono SCI iscrivendolo nelle parole FASCINO SCINTILLE SCIARE..

Potete scegliere il suono SCI SCE come nel mio esempio :

SCENDE LA FASCINOSA SCENA SCIOGLIENDO SCIARPE E SCIVOLANDO LASCIANDO FASCE EFFERVESCENTI TRA SCI E CAMOSCI

Oppure decidete un altro suono da ripetere… Decidete voi.

Come sempre ringrazio tutti i bravissimi partecipanti delle scorse settimane e ricordo che avrete una settimana di tempo per inviare i vostri testi che saranno pubblicati qui ⤵️

P. s. Tutte le immagini grafiche e fotografiche sono di Eletta Senso. Potranno essere utilizzate solo riportando il nome dell’autrice come ha fatto Juan di cui riporto il link

https://masticadores.com/


Tante meduse tentacolate nel mare

Scifozoi scivolosi/
sciamano scintillando/
su scenari sciabordanti./
Sciusciuliando, sciu, sciu,
scemano, scendono

https://silviacavalieri.com


Scendono le scialuppe dal vascello in fiamme, scivolano sull’acqua, sciamano lasciando scie confuse come api sciocche senza più regina. Sciorinano litanie i superstiti, scema la speranza, impera scetticismo, ma in una scialba alba sbarcano su un’isola: noci di cocco e scimmie che uccidono e divorano alla brace. Erano gli scimpanzè dello sceicco! Scimitarre scintillanti contro poche sciabole, una scena desolante di sterminio. E gli sciacalli faranno scempio dei corpi lasciati sulla spiaggia.
ml

https://orearovescio.wordpress.com


Odio la sciatteria e amo la scienza: mi affascina lo scibile umano. In inverno metto la sciarpa e non sciupo i pesci. Uno sciame d’insetti m’impaurisce, ma distinguo una biscia da una scimmia. Non sono sciocca: risciacquo i piatti ma non scialacquo l’acqua. Se indosso il mio scialle sembro una sciura o una sciantosa. Non mi fido degli sciamani: sciagurati e sciamannati.

http://traitaliaefinlandia.com


Scandisce scelte scellerate lo scemo e sceglie una scemenza.
Fascino sciapo abbellisce le scene e un fruscio scivola suscettibile nella mescita.
La pescivendola chiarisce: pesce sciccoso per lo sceicco.
La miscela miscida scientemente. La fascia oscilla come un fisciù.

https://newwhitebear.wordpress.com


Priscilla scese velocemente dallo scivolo affascinata da questa scenetta: con un ramoscello una scimmia sciamannata trascinava un vascello nel ruscello accanto a pesciolini a strisce fluorescenti

https://wordsmusicandstories.wordpress.com

Scipione… l’elfo di Babbo Natale… prepara il sacco trovarobe magico…
una sciarpa a strisce, uno scialle blu, un cuscino, lo sceriffo con la stellina scintillante, lo sciatore con gli sci, qualche peluche: un pesciolino, una scimmietta, uno scimpanzé, una biscia lunga e liscia, un camoscio, uno scivolo, una sciabola affilata, e un ascensore…
a chi andranno tutti questi scioccherelli regali !?

https://petaliazzurri.wordpress.com

Categorie
Gioco linguistico

Anagrammar ridendo

Lui se ne andò silenziosamente come una carpa. O forse belando come una capra. Di fatto aveva una crapa bella dura. Lui non aveva una parca saggezza…

Questo è il nuovo Giocolinguisticodellunedí : Anagrammar ridendo. Si tratta di prendere una parola e rivoltarla diverse volte come un calzino per trovare tutte le combinazioni possibili tramite l’anagramma.

Nel mio caso: CARPA CAPRA CRAPA PARCA.

Chi vuol giocare dovrà scegliere una parola e inserirla nel testo anagrammata almeno tre volte. La parola può essere scritta in neretto o trascritta sotto nelle diverse forme.

Tempo una settimana e testi riportati qui ⤵️

Buona settimana

Eletta

China sul foglio scrivo, in PROSA, della SPORA acquartierata SOPRA l’acino ASPRO: unico superstite di un grappolo d’orato ormai ridotto RASPO.
T’ascolto lettore, dici che SPARO sciocchezze… allora rispondo: ma no dai, son solo frivolezze.

https://ilviaggiodelsalmon.wordpress.com

ROMA, AMOR, ARMO, ORMA, MORA, MARO, RAMO
«AMOR mio, andiamo a ROMA la capitale del mondo. Là ci aspettano il Colosseo e il Pantheon».
«Non possiamo andarci. Lascerei un’ORMA evidente! E voglio girare in incognito».
«Allora ARMO il Moro, il nostro brigantino, e partiamo per le isole solitarie dell’Egeo».
Così MARO e MORA, appesi al RAMO, salpano felici verso un mare ignoto, senza visitare ROMA.

https://newwhitebear.wordpress.com

PERSA la PRESA elettrica, uso le RASPE a mano. SAPER modellare il legno è una fortuna, si SPERA venga bene la scultura.
ml


Mi mangio un piatto di RISO con la ROSI mentre gli ORSI ci guardano golosi e IROSI

http://traitaliaefinlandia.com


“Del resto, quale miglior sorte per il nostro estro ? Un serto in capo o un cielo terso?” ( RESTO, SORTE, ESTRO, SERTO, TERSO)

https://wordsmusicandstories.wordpress.com

ORSA RASO ROSA  SORA OSAR

Mamma ORSA ha comprato la stoffa di RASO colorata di ROSA,
vuole cucire un vestito per la figlia SORA ,
così potrà OSAR di andare al ballo nel bosco.

https://petaliazzurri.wordpress.com

Arpista in cucina (anagrammi)/
Petra ha tre ARPE./
Felice assai PARE/
quando può suonare/
i “Tre pezzi in forma di PERA.”/
Di gusti semplici,/
essendo croata,/
mangia la REPA/
e, con le RAPE inacidite,/
come faceva nonnina,/
cucina la jota,/
ottima minestrina!/

https://silviacavalieri.com

Categorie
Gioco linguistico

Tautogramma in G

Buongiorno a tutti e davvero complimenti di cuore a tutti quelli che hanno partecipato al difficile gioco proposto lunedì scorso. In particolare un applauso a Silvia Cavalieri che è riuscita a usare tutte le vocali.

Oggi ci riposiamo giocando a un Tautogramma in G come gelo. Ecco il mio esempio:


Gentilmente grata mi genufletto con grazia per la tua galanteria. Giungano giri di gioiosi gesti di gratitudine. Grazie giovane giullare per il giunco di germogli garofani e giunchiglie, giunto. Giacerei in un grande giaciglio a giocare con graziosi garruli gattoni gemelli. Nella gabbia non galoppano gagliardi gabbiani, ma galletti giallastri.

Come sempre avrete tempo una settimana per inviare i vostri testi che saranno pubblicati qui ⤵️

Buon lunedì

Eletta

Gesti di gentilezza, gratitudine e generosità guariscono, giacché non gravano, ma gratificano. Grottesco e grullo guastarsi con grama grettezza

http://traitaliaefinlandia.com

Gerardo

Gitano gentiluomo,
generalmente girovago giostrando:
getto, ghermisco gentilmente,
graziosi globi giranti galileiani girotondi.
Gioco gare colla greve gravitazione geofisica…
gabbato: guardo giù… glisso gargo;
gratificato: gongolo gigione… ghiotta gloria…
Gnomi gote glabre, giurati gioiosi, giungono,
guardano, giudicano generosamente
generandomi grande gaudio
Giocoliere grato, genuflettendomi grido grazie!

https://ilviaggiodelsalmon.wordpress.com

Gentile genio, mi genufletto in ginocchio guardandoti. Gradite genialate generano grande garbuglio nella gente pel gabbo gravato di generale grossolanità.
Giovanni generosamente garantisce pel genio e gira la gaffe in gioco.
Il genio con gardenie e gladioli grida: «Grazia!»
Germana gradisce i garofani ma ghermisce la gardenia.

https://newwhitebear.wordpress.com

disavventure di un artista da strada)

Ginnico gioco al giullare genuflesso, giravolte gorgheggi e gags, ma gemono le giunture guaiscono le ginocchia gridano grazia le gambe gracili.
Grugnisce la gente a guardare i miei gesti goffi da giocoliere giulivo, non gradisce le gags, ghigna ai giochidiparole e getta sul mio giaccone (steso a terra) grossolani gradimenti in una gazzarra grottesca: gamberetti e gorgonzola, garofani e giacinti, giarrettiere e guinzagli, un gatto giallo che mi graffia su una guancia.
Giaccio gemendo gravato dalla grettezza della gente, giornata grigia senza gloria.
Giungono i gendarmi gridando è Gigi il guitto, il gaglioffo del Giambellino! Il Gran Giurì lo ha già giudicato, lo getteremo in gattabuia.
ml

https://orearovescio.wordpress.com

Giro gallico/
Gargouille gocciola, /
gorgoglia, /
geme gutturale/
guardando Golfech…/
Giovane garzone gallico/
giocoso guada gora./
Giuliva giramondo, /
guardo (la) Garonnne, /
mi godo giugno/
già gemmante/
gialle giunchiglie./
Gruccioni gorgheggiano…/

https://silviacavalieri.com

Guido Guarda Gentilmente Giada,
Guance Grassotelle,
Gustano un Goloso Gelato,
Giocano Giocosamente tra Guggiole e Gambette Graziose, Guardano Gerbere Gialle, Gigli e Garofani,
in quel Gaio Giovedì Giulivo…
Germogliano Gemme e Geometrie Graffianti.

https://petaliazzurri.wordpress.com

Guardavo gradazioni di grigio ghermire le mie giornate, galleggiavo come Ganimede su Giove, tra il gorgheggio di galassie gentili giostrato dalla gravità, ma giunto alla gola del giorno giurai di
gestire il mio gironzolare con gioia e di gottare il mio galeone gravato dal gocciolio del ghiaccio gelido. Gestendo quel gioco gargantuesco, generai una gazzarra di getti geyser che gettarono
grumi di ghirigori nel gasdotto della mia gioventù. Gettai le gomene, guardai galvanizzato il globo e guadagnai una gru sì da guadare i guai che gauivano nel gozzo, gemendo per il mio goffo giubilo.
Guardavo il grigio, lo guardo lo stesso, ma ora so ch’è giusto un giunto tra la gemma e il germinare.
Arcobalenaio

https://arcobalenaio.wordpress.com

Categorie
Giochi linguaggio

Monovocalico

Buongiorno per il Giocolinguisticodellunedí

propongo un Monovocalico cioè un testo in cui compaia solo una Vocale e mai le altre.

Vedete voi quale vocale scegliere.

Questo esempio è tratto dal web.

Sfogo d’orco.

«Sono Pogo, orco non noto, mostro sozzo d’orto losco.

Buon gioco a tutti e buon lunedì

Eletta


Mamma: brava, calma, draga, fata, garbata, lampada, manata, nanna, pacata, radar, sfatta, tanta, vasta, zagara

( Naturalmente é per mia madre: sfatta dal lavoro ; radar per le sue intuizioni ; lampada per i suoi consigli ; manata per quando le ho prese). 😉 🙂

http://traitaliaefinlandia.com

Monovocalico in e
Belle le messe per le celle dell’ebete Renéé
Tremende le tele del celebre Tenebré per l’eccellente re.
Vede le penne del premente Ebbé Prevé ed eccede nel premerle.
Elette vette, verde erbette.

https://newwhitebear.wordpress.com

sono tondo, sono sporco, odoro molto. Ho corpo grosso, corro poco, rotolo nel lordo. Sono (il) porco, con vostro comodo sono bono solo morto!

ml

https://orearovescio.wordpress.com


Sogno tondo (rondò)/

Sogno nonno,/
*morto composto./
Commosso,/
tosto provo col lotto./
Posso… Corro …/
Mormoro: Otto!/
Bong! Colpo gobbo!/
Col botolo molosso/
compro osso,/
scolo grosso/
gotto rosso./
Sbronzo, rotolo,/
tocco fosso./
Dormo fondo,/
ronfo,/
sogno nonno…*/

Brindi in Brindisi/

Imbibiti i crini grigi/
di stillicidi di cirri,/
riti illirici imiti./
Zip, spilli/
ricchi vini divini,/
divisi in tipici tini,/
cilindri piccini./
Cin cin, gridi,/
brindi, trinchi,/
zittisci litigi/
di mici brilli,/
ridi di sibili sinistri/
di spiriti tristi indistinti./
Gingilli di bimbi,/
cri cri cri, titilli,/
ispiri i *finissimi sistri*/
di bigi, timidi grilli…/


*Parole rubate a Giovanni Pascoli, dalla lirica “L’assiuolo

https://silviacavalieri.com

Ecco il mio monovocalico in E


Ermete Delle Selve è celebre
perché seppe rendere eterne
le belle leggende
delle streghe e delle megere
del vercellese.

https://wordsmusicandstories.wordpress.com

Casa d’antan/
Ada, l’ava, lava,/
spazza, ramazza./
La grassa tata Nada/
fa la pasta a casa./
Nanà, la gatta matta,/
dà la zampa, salta,/
balza, lappa la pappa./
Mamma Agata,/
alta, sana, allatta/
Anna, nata affamata./
Canta: “Fa’ la nanna!”/
Ssssh! La calma, s’alza,/
la passa alla calda zana./

Deterrente: “Se Semèle bevesse, genererebbe dee sempre ebbre.

https://silviacavalieri.com

Anna,
brava ragazza,
nata strana,
ama, danza, balla,
attratta dall’alba ambrata,
scappa di casa,
dannata alma scalmanata.

https://petaliazzurri.wordpress.com

Categorie
Gioco linguistico

Acrostico Novembre

In onore del nuovo mese che arriva per il Giocolinguisticodellunedí propongo un doppio acrostico su NOVEMBRE

Ecco il mio:

N uove

O mbre

V erdeggianti

E stive…

M entre

B ramiamo

R itorni (di neve)

E sausti per l’

E state infinita.

R umori

B ellicosi

M inano

E tiche

V isioni e

O scurano la

N otte

Buon lunedì a tutti e buon gioco a tutti quelli che vorranno partecipare e il cui testo verrà pubblicato qui⤵️

Eletta


Nebbie
Ocra.
Vaste
Esili
Mattutine
Brume
Restano.
E’ novembre.

http://traitaliaefinlandia.com


Nulla
Orienta
Verso
Est,
Mitiga
Bagliori
Rosseggianti
Estivi.
Eppure
Raggiungo
Brevi
Montagne.
Esangue
Volo
Oltre
Nuvole

https://newwhitebear.wordpress.com


(un) Nuovo
Originale
Viaggio (ci fa)
Emigrare (nelle)
Marche,
Bella
Regione
Entusiasmante

http://attornoallago.com


Nuvole
Ombrelli
Vento
Eventi avversi
(ma) Martino
Benedetto
Riporterà
Estate

https://orearovescio.wordpress.com


Nella luce tenue del tramonto
Ogni fruscio delle foglie
Vaganti sospinte dal vento
Esprime l’avvicinarsi dell’inverno
Mentre ancora continuano
Bambini a giocare all’aperto
Rincorrendo le loro palle
Erranti sulle strade

https://wordsmusicandstories.wordpress.com


Novembrale doppio/

Nembifero/
Orizzonte/
Vela/
Estenuandolo/
Mattinale/
Bruma/
Rarefatta/
Esangue/
Estivalia/
Rimpiangendo/
Brine/
Marmate/
Evocano/
Vane/
Ombre/
Notturne/

https://silviacavalieri.com

N*ostalgia
O*ogni foglia mi parla
V*olteggia e si adagia
E*legantemente a terra
M*iracoli d’autunno,
B*isbigli dei boschi che
R*itornano verdeggianti in
E*state.

https://petaliazzurri.wordpress.com

Categorie
Giochi linguaggio

Tautogramma in S

Sibilano le sibilanti Sssss sonore/

scrosciano sussultando/

strisciando sinuose /

senza sostanza sentimentale/

sussurrano sinistre sillabe/

e subalterni sotterranei suoni/

sul selciato sospeso/

di sensazioni stridenti


Buongiorno questo è il mio esempio per il Giocolinguisticodellunedí.

Per chi vuole giocare con le sibilanti S il tempo è di una settimana per l’invio dei testi che saranno pubblicati qui ⤵️

Buon lunedì

Eletta


Sono sopita. Sogno. Scrigni sommersi, sottaceti senza sale, stagioni stravolte, sorrisi svenevoli, stoviglie spaccate, sole splendente, strade sterrate, sentore di sandalo. Suona la sveglia!

http://traitaliaefinlandia.com


Sibillante come un emiliano ecco la mia Ssss


Stasera sarò sereno senza sentire sinceri stimoli. Starò scomposto, seduto sulla sedia. Sembrerò statua sabbiosa. Saboterò stili senza scrupoli. Scriverò sulla scrivania storie saccenti, saccheggiando sadiche stupidaggini, strofe saffiche. Sacralità, silenzi, saggezza silente sono sagaci salmodiare. Ssss sibilla Saladino.

https://newwhitebear.wordpress.com


Sogno sensuale/


Srotola spire/
sinuoso serpente./
Strisciando su seni sodi, /
sopiti sussulti, singulti,/
sospiri suscita./
Seduce signora sola,/
sognante sponsali sibaritici./
Si svolge, scuote sonagli,/
sistri sinistri./
Suadente sibila./
Satanico servitore subdolo,/
subitaneamente sparisce./
Stupore, silenzio…

https://silviacavalieri.com


sussurri e stragi
nello sterminato silenzio si stagliano i singoli suoni come sinistre silhouette su uno sfondo sfocato: stillicidio di sangue, sgocciolio di sudore senza stagione, scricchiolii di ossa spezzate, sibili di spade, strepitii di spari da sussultare stremati, e, sebbene siamo senza salvezza, sussurri di speranze sepolte sotto sofferenze e strazi.

https://orearovescio.wordpress.com


Sara e Stefano sono seduti sulla spiaggia
serata splendida sotto sfavillanti stelle
si scrutano con soavi sorrisi
i sottili spruzzi solleticano i segreti sensi
sensazioni salate strisciano sottopelle
si sdraiano sulla serica sabbia
si sfiorano
e sui sospirati sentimenti
sognano sublimi suggestioni.

https://petaliazzurri.wordpress.com


Scrivere
Scatena
Sensazioni
Stupende


Scrivere
Spinge
Su sentieri
Soleggiati

Scrivere
Sgretola
Silenzi
Strazianti


Scrivere
Suscita
Sogni
Strabilianti

https://wordsmusicandstories.wordpress.com

Categorie
Giochi linguaggio

Abbecedario

Buongiorno oggi per il Giocolinguisticodellunedí propongo un ABBECEDARIO cioè un testo che utilizzi in ordine, o in ordine sparso, solo parole che inizino con le lettere dell’alfabeto italiano, anche se sono ammesse anche le straniere.

Ecco il mio esempio

A llora

B elli

C ompagni

D i

E statiche/estetiche

F rasi…

G iocando

H anno

I ntrecciato

L unghe

M atasse

N ulla

O pponendo

P erché

Q ui

R iteniamo/ricerchiamo

S olo

T anta

U nica

V italità

Z uccherina


Ricordo a tutti quelli che vogliono partecipare al nostro gioco che i testi inviati in settimana saranno pubblicati qui ⤵️

Ringrazio di cuore tutti i partecipanti delle settimane precedenti per aver dato vita a fantastici giochi utilizzando in maniera creativa la nostra bella lingua italiana.

Buon lunedì

Eletta


(la cena del malato)
Ancora brodino? Come darmi eterno, frustrante, guano.
Ho intenzione (di) lanciarmi: mangerò nutrienti orecchiette pugliesi,
quarantaquattro ravioli, sontuose tagliatelle, untuosissimi vermicelli.
Zitta!!


ml

https://orearovescio.wordpress.com


Aspettiamo fiduciosi buoni pasti, convinti. Devono essercene giusti (per) tutti noi.
Ho timore, mia splendida ragazza, invece quando Jack verrà, negherà oltre (il) limite (la) xenofobia.
Kaiser! Wagon-lit (o) yacht?
Unica zuppa!

https://newwhitebear.wordpress.com


Eccomi, buongiorno: Allora Bambini, Iniziamo la Nostra Lezione Con un Dettato e Facciamo Esercizi di Matematica. Quando Riprenderemo Ho Pianificato di Studiare il Tasso, Oppure Gireremo Virtualmente per Uno Zoo.

http://traitaliaefinlandia.com


Oggi, uscita delle quattro, la nonna interroga: Za che ta vèt, me slònghet el gnaro all’alenamènt?
Ho bisbigliato: Pota!
Ringràsie fes!

http://attornoallago.com

Oggi, uscita delle quattro, la nonna interroga:
Ho bisbigliato:
<p>[*] Dal momento che ci vai, porteresti il bambino all’allenamento?
[**] Certamente!
[***] La ringrazio molto!


scienziata pazza (Abbecedario)/

Avatar,/
Biotecnologico bipede,/
Clone cibernetico,/
Dinamico/
Esemplare elettronico,/
Futuristico/
Giocattolo/
Ho/
Inventato./
Lusso/
Moralmente/
Nocivo,/
Oppure opera/
Preziosa,/
Quantico/
Ragionante robot,/
Sostituto/
Tecnologico, tanto/
Utile utensile/
Virtualmente vivo/
Zoomorfo?

https://silviacavalieri.com


Amore Bello
Usciamo?
Cenetta nel Nostro Locale Galante
Rose; Ostriche; Prosit
Quattro Salti In Discoteca
Ho Voglie Teneramente Magiche
Emozioni Zuccherine Finissime.

https://petaliazzurri.wordpress.com

Categorie
Attimi

Tautogramma in P

Buongiorno questo è il paesaggio che vedo dalla finestra del bagno in una giornata di pioggia battente.

Per il Giocolinguisticodellunedí ho deciso di proporvi un Tautogramma in P come Pioggia.

Ecco il mio esempio un Po’ Pazzerello

Piove perennemente su pervinche petunie portulache e peri. Perfino da perifrasi penzolanti e da pertiche di prosa. Perdinci piove più di PPPPPPPPPPP pericolanti in pieghe particolarmente profonde di palandrane perniciose!


Come sempre avrete tempo una settimana per inviare i vostri deliziosi testi che verranno pubblicati qui ⤵️

Buon lunedì Piovoso ☔💧💧💧


Pantalone pianta Phaedranassa nel prato della padrona.
«Piantala di piantare piante!» Protesta Perla, la proprietaria, palesando il pugno.
«Padrona Perla» piagnucola Pantalone. «Pianto la porcellana purpurea?»
Perla si pianta pericolosamente alla presenza del povero Pantalone. Parte un pugno e prende il poveraccio.
Che pessima pasta di padrona!

https://newwhitebear.wordpress.com


Partita (a scacchi)


Potrei pure pensare di puntare alla patta, però mi piacerebbe prevalere nella partita.
Perciò, prima porto una pressione sulla parte destra per preoccupare Paolo e poter poi procedere con un pedone al centro. Pago perdite pesanti, pur preventivate, però intanto premo col pedone protetto dal mio pezzo più potente. Ad ogni progresso del pedone perdo un pezzo, partita pazza la mia, pericolosa, pavento di perdere. Ma poi, passo dopo passo, promuovo il prode pedone a donna. Ho la partita in pugno!
Però, purtroppo, poi perdo. Per pura presunzione, perché ho pensato più a proiettarmi avanti che a proteggere il prezioso e precario re. Peccato!
ml

https://orearovescio.wordpress.com


In un plumbeo pomeriggio piove picchiettando sul pergolato

sui pantani paludosi

nei pineti

e pacatamente sulle piante perenni

sui petali delle primule

sui pungenti pungitopo

sui pampini sulle pigne

e piano piano tra piccoli passi

Penelope passeggia piacevolmente tra profumi pluviali

panorami pastello e paesaggi pittoreschi.

https://petaliazzurri.wordpress.com



Parnaso procelloso


Prima pioggia/
pelle palpeggia,/
picchietta pallida pulzella/
persa per prati,/
pura, pavida,/
prosperosa,/
palpitante, paurosa…/
Pressa Pan,/
piccoli passi pudichi./
Pungono piedini/
pruni puntuti./
Pan prosegue pertinace,/
passione prova,/
possederà/
povera pastorella?/
Pecorelle piangono…/
Pallade pietosa,/
proteggila!/

https://silviacavalieri.com


Penso che per papà preparerò profumate pietanze: prima la pappa al pomodoro. Poi un paio di pernici al passito e pastose patate pasticciate. Passerò presto ai peperoni in padella con prosciutto. Per provare la mia perizia posso predisporre piú piatti prelibati: panini con pancetta, pancake alla papaya e profiteroles. Prenderò papà per il piacere del palato. Che pacchia!

http://traitaliaefinlandia.com


Permettetemi di parlare di pasticceria piuttosto che pensare alla politica
Preparo prelibati pasticcini pelando pere e pesche, passandole in porto o passito e posandole piano piano su pezzetti di pastafrolla . Poi li pongo in piccole pirofile e li passo a piena potenza.
Piacevoli profumini provenienti dalle paste preannunciano il preciso punto di preparazione. Per presentarle, pongo le prelibatezze su preziosi piattini di porcellana di Praga.

https://wordsmusicandstories.wordpress.com

Categorie
Gioco linguistico

Lipogramma in O

Buongiorno e buon inizio settimana a tutti. Per il Giocolinguisticodellunedí propongo un Lipogramma: un testo senza la vocale O come Ottobre.

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Lipogramma

Ecco il mio esempio:

Mese di acini e rubini, di lente discese ambrate e gialle. Mese di lentezze e intimità silenti. Chissà se qui arriverà la nivea serica bianca neve… a velare di brina e piuma tutte le case e strade…

Avete tempo una settimana per inviare i vostri testi che saranno pubblicati qui ⤵️


Manca la castagna nella selva. La secca dell’estate reca danni. La natura, afflitta dalla scellerataggine umana, ulula la sua disperata pena. Ma la gente, il dì di festa, s’accalca per raccattare una misera manciata.

http://attornoallago.com


Che meraviglia guardare lievi cirri passare sui tetti di Pienza! Navigare nell’azzurrità, trastullarsi fra le antenne, arricciarsi e svanire nell’immensa verde bellezza delle alture senesi!

http://traitaliaefinlandia.com


Il mese si annuncia con la tiepida calura tardiva. Si cammina nei sentieri alla ricerca dei funghi nati nelle settimane precedenti. La campagna assume la livrea grigia dei campi arati. Il verde dei giardini risplende nella lucentezza della fase lunare.
Evviva! Un grazie a Elettra.

https://newwhitebear.wordpress.com


Senza una lettera sì rilevante, il mese delle streghe sembra una fata. Gli elementi stan tutti insieme per essere al plurale ed evitare quella finale. Ma i verbi, che fatica seguirli! Le serate buie sempre prima, gli alberi sempre più glabri. Le zucche piene di sfumature ferme, senza niente da fare. Quasi l’intera sfera di gesti, se effettuati da più di un essere, richiede applicare la lettera vietata. Invece, se effettuati da un essere maschile, in effetti si rischierà di perdere chi effettua le gesta, perchè richiamarne gli appellativi è da evitare. Quindi la via è il femminile, un femminile. La caduca frutta delle piante, la rubina capigliatura degli alberi che cresce. La cena che riscalda. La strega che si prepara per la festa e ripete la sua preghiera. Che differenza ci sarebbe se per sempre finisse settembre? Sarebbe più semplice rinunciare alla S!

L.


Dana, la cagna da caccia, abbaia abbastanza arrabbiata, sbava saliva, assatanata latra alla gatta ladra. La gatta bastarda, abbrancata a zampa maramalda la salamella dalla grata calda, s’azzarda sfacciata a sbranarla calma davanti a Dana legata alla catena.
ml

https://orearovescio.wordpress.com


Il lunedì è il dì dei passatempi linguistici di Eletta*
ci aspetta per scrivere anche se è difficile un tema senza le lettere cerchiate
per imparare nuovi lemmi senza la sfera perfettina
per aprire la mente
niente premi o medaglie
semplicemente divertirsi e svagarsi in allegria.

https://petaliazzurri.wordpress.com


A Marcella Ceresa/


Bisava mia negletta,/
Marcella detta Lina,/
appari nelle nubi /
a sera e di mattina./
Trapassi la mia anima/
di sguardi e di carezze,/
hai veste nera e triste,/
ma rechi a me speranza/
di estrema luce eterna./

https://silviacavalieri.com


Finalmente è iniziata la stagione dalle mille tinte calde, amata da tanti.
Anche a me piace, ma mi sembra che trascini con sé anche un’infinita struggente mestizia.

https://wordsmusicandstories.wordpress.com

Categorie
Gioco

Autunno Acrostico

Non posso fare a meno in questo primo lunedì autunnale di proporvi un omaggio a questa meravigliosa stagione. Ecco quindi il mio esempio:

Albeggiano lampi rubini

Urlano i verdi morenti

Tra

Uggiose

Nubi

Nebbiose

Ovattate e silenti


Ringrazio tutti quelli che generosamente hanno partecipato nelle settimane precedenti con testi davvero notevoli. Per chi vuole giocare con noi il tempo per l’invio è di una settimana e tutti gli elaborati verranno trascritti qui⤵️

Buon lunedì a tutti

Eletta


Attenti
Umarell
Tengono d’occhio
Urgenti lavori
Nei cantieri.
Non trattenendo commenti e
Opinioni.

http://traitaliaefinlandia.com


Arriva
una
traccia taciturna,
unica
novità
nel
ovattato silenzio.

https://newwhitebear.wordpress.com


Autunno


Aurore assonnate/
Umorali umidori/
Traspirano.Tuoni titubanti/
Uggiolano/
Nebbie nascondono /
Nemorali ninfe nude/
Occasi ovattati ozieggiano…/

https://silviacavalieri.com

Ancora
Una
Tornata.
Uno,
Nessuno e
Numerosi a cui
Obbedire.

http://attornoallago.com


Anche se
Umido
Tenebroso
Uggioso
Non
Nuoce
Ottobre


ml

https://orearovescio.wordpress.com


A*lberi spogli
U*va matura
T*inte del foliage
U*ccellini in partenza
N*oci; ghiande e timidi funghi
N*ebbia e profumo di neve
O*h: ecco l’incanto dell’autunno!

https://petaliazzurri.wordpress.com


Ancora
Una volta
Torna la stagione piena di
Umido e tristi giornate, che
Non dimentica di dipingere la
Natura di mille colori per
Ostentare gioia.

https://wordsmusicandstories.wordpress.com

Categorie
Gioco

Tautogramma in T


Buongiorno oggi per il Giocolinguisticodellunedí propongo un tautogramma in T come Trasloco (perdonatemi il tema, ma domani mi portano il letto in casa nuova e dormirò là per la prima volta). Questo articolo infatti è scritto la domenica e postato in programmazione.

Ecco il mio esempio:

Tutto traballa tracima tentenna travolge terribilmente nel trasloco. Tutto tirato trascinato trasportato transitante. Tutto turbolenze. Ti tieni e temi tremila terribili tesi. Tutto tornerà tacito?


Ringrazio tutti coloro che vorranno partecipare al gioco.
Come sempre avrete tempo una settimana e i vostri testi saranno scritti qui ⤵️
Buon lunedì
Eletta

Su Tik Tok tuttologi tenebrosi trattano tematiche tenacemente e tronfi tromboni non trattengono trionfalismi.<br />
Tentando di trasformarsi in taumaturghi.
Tangheri, truffatori e trogloditi da tastiera!

http://traitaliaefinlandia.com

Dal giardino della mia nuova casa vista sul Monte Rosa

Transit


Il tempo, terribile tiranno, trascorre e ci trascina tutti, tumultuosamente, alla terra.
Temerari e timidi, traditori e traditi, tronfi e tremebondi, saremo tutti tragici testimoni della transitorietà terrena.
Il turno tranquillo dei trastulli e delle trasgressioni è terminato e tu, tenace tiratardi, ti turberai trovando fin troppo tempo per temere il tuo triste tramonto.
ml

https://orearovescio.wordpress.com



Trascorsi terribili
Ti trasferisci? Temi!
Traslocai tra tremendo trambusto!
Tragico tragitto!
Trascorse tempo…
Tuttora traumatizzata, temendo, tra trepidi tormenti tremo.
Timidamente tuttavia, tenterò trucchi tranquillizzanti, tisane, tamarindo, trincherò.
Trenta Tequile tracannerò, talvolta.
Tramortita tentennerò, trallallero, trallallà, tornerò traballando…

https://silviacavalieri.com


Ti trastulli. Tipo: tutti i titoli dei tentativi di transvolate transoceaniche. Tenti di telefonare tra le tredici e le tredici e trenta a telegiornali e tintorie in totale turba tardovetere. Tuttavia tremi per troppe trepidazioni tremebonde. Il tuo trabiccolo traballa tra tiri di tramontana e tremiti. I transiti tracciano i tuoi trigoni. Traduci dal tedesco ma trascuri i templari.
Trascorri tranquillo i trepidi tempi di Tarquinio nel trambusto del trasloco.

https://newwhitebear.wordpress.com


Tempi travagliati ti trascinano a un tempestoso traguardo.
Tuttavia tutto tramuta: tenta di trasformare la tua tragedia in trionfo, tornando tranquillo, tosto e tenace

https://wordsmusicandstories.wordpress.com


Tonino… è un Tipo Tosto…
Trascorre Tantissimo Tempo Tra Tornei di Tresette… Tombole… Tricche Tracche…Teresina…<br />
Tende Tranelli e Tresche Truffaldine…
Taci Truffatore…
è Troppo Tardi…
il Tuo Taccuino Ti ha Tradito!

https://petaliazzurri.wordpress.com


Temo che il mio tacito tributo tolga tempo a tanti talenti.

https://www.keepcalmandrinkcoffee.com/

Categorie
Gioco

Tautogramma in G

Buongiorno oggi per il Giocolinguisticodellunedí propongo un tautogramma in G.

Come Giglio

Ecco il mio esempio:

Mi Godo Generosanente Gialli Girasoli
Gente Giuliva Girovagante
Giunge nel Gelo
Giacciono Guglie di Gerani Gementi
Germina un Gioiello di Gioia
Getteremo nelle Gerle Gemme

Ringrazio tutti quelli che generosamente hanno partecipato al gioco nelle settimane precedenti inviando dei testi veramente belli.

Come sempre avrete tempo una settimana per mandare i vostri lavori che verranno pubblicati qui ⤵️

Buon lunedì

Eletta

Gioielli/
Generò giugno/
gaie ginestre,/
gigli gentili,/
glume, glumette,/
gialle granaglie,/
girini guizzanti,/
giaggioli grondanti,/
giovani germani…/
Giorni gaudenti!/

https://silviacavalieri.com

Giovanni il Giardiniere e Gaia;

la Gentile Giovinetta

Guardano le Gemme Germinare

le Gerbere Gialle Germogliare

i Gattini Giocare tra Graticci di Glicine

le Galline che Girano tra i Girasoli Giganti

Gustano un Gelato

e con Gratitudine Gioiscono

di questa Giornata Genuina sotto il Gazebo.

https://petaliazzurri.wordpress.com

Giuseppe gironzola per il giardino tra i gigli gialli e gioca con Gilberto, un gattone grigio. Getta un globo e il gatto lo ghermisce. Un gabbiano gracchia girando sul giardino. Gilberto guarda in su gelido. Giuseppe ghigna gaio e giace con garbo.
Le gemme del gelso germogliano gentili.

https://newwhitebear.wordpress.com

“Un gasdotto giapponese nel giardino? Giammai!”, gridò il giardiniere al gelido geologo ghignante.<br />
Il galoppino del governo glorificava la genialità del gesto ma anche il giovane garzone del giardiniere giustamente gemeva:<br />
“ Chi gradirebbe un grigio gasdotto gigante che guasta il giardino, alla gioia di guardare gatti che giocano col gomitolo, gazze che gironzolano con galline tra garofani, girasoli, gigli e ginestre gialle?”

https://wordsmusicandstories.wordpress.com

Giallo il girasole gira giulivo giornalmente. Grande e gagliardo, giganteggia su garofani e giunchiglie, su gardenie e genziane.
Graziosissimo, galleggia gioiosamente graffiato dal Garbino.
Gabbiani e gazze lo guardano con gradimento

http://traitaliaefinlandia.com

Epitaffio
Qui giace Gian Giacomo Gadda, mio gemello di gin e gattinara, di gauloises e gitanes, di golose gastronomie e di gaudenti giacigli.<br />
Gli sono grato chè si è guadagnato per sé, generosamente, tutti i guasti generati dal gran gaudio, glicemia alle stelle, gotta, grasso il fegato e grasso il corpo. E così mi ha guarito perché, guardandolo genuflesso al capezzale, gli ho giurato (genericamente) di giammai più gozzovigliare.

https://orearovescio.wordpress.com

Categorie
Gioco linguistico

Lipogramma in N

Buongiorno per il Giocolinguisticodellunedí oggi propongo un Lipogramma in N come nuvole. Che arrivino dopo tanto sole, ma siano clementi…

Lipogramma :

etimologia del lemma, che deriva dal greco leipo, “che manca di, e gramma, “lettera”, è un testo nel quale viene intenzionalmente omessa una lettera, nel nostro caso la consonante N.

Ecco il mio esempio

Ecco arriva velo di seta grigio. Compare dietro il profilo della sera. E porta pioggia leggera e soave per terre aride e assetate.

Avete una settimana di tempo per giocare e i vostri testi saranno riportati qui ⤵️

Buon lunedì a tutti

Eletta

Che pazzerelle idrometeore!
provo a fotografare il famoso cielo a pecorelle; morbidi batuffoli giocosi; quella curiosa forma a scacchiera;
prima che arrivi la pioggia ad irrigare la terra e i fili d’erba; o addirittura il grigio temporale.

https://petaliazzurri.wordpress.com


Davvero quei fiocchi grigi… pioggia o temporale? È meglio quella fresca pioggerella che toglie la calura dall’aria piuttosto che quel temporale sgarbato che produce guasti.
Guardo verso l’alto e le vedo passare veloci: forme bizzarre.

https://newwhitebear.wordpress.com



Adorabile: ti stuzzica, ti attira, ti titilla, ti ispira. Lo trovi irresistibile, ricco e dolce, morbido, goloso e colorato, irresistibile. E poi soddisfa il tuo palato. Lui : il gelato!

http://traitaliaefinlandia.com


impresa
Quella lettera è brutta ed è pure zoppa della terza gambetta.
Giusto, dobbiamo trascurarla, oscurarla, esiliarla dal resto dell’alfabeto, seppellirla sotto strati di frasi prive di lei.
Davvero si può fare?, mi chiede preoccupata la figlia di mia figlia.
Certo, piccola mia, basta procedere circospetti, ad occhi aperti perché quella brutta lettera si cela dove magari sei già passata, come la tua setter dietro al cespuglio di rose selvatiche a farti paura. Verifichiamo le parole già scritte e quelle del primo futuro: ecco è tutto a posto!
NoNNiNo sei graNde!, dice lei e mi applaude.
Ahh, piccola sciagurata, hai distrutto il lavoro che avevamo fatto! E ora chi ha voglia di rifare tutto da capo?
PerdoNo, NoNNo, NoN soNo stata atteNta coN la eNNe. Iniziamo di Nuovo.
Basta, piccola peste, è meglio che vai a giocare altrove.
ml

https://orearovescio.wordpress.com


E’ settembre: l’aria si è fatta più fresca
e il sole sembra brillar felice e soddisfatto
Vorrei che pur la vita fosse più fiabesca
e col dolor evitasse per tutti qualsivoglia impatto.

https://wordsmusicandstories.wordpress.com


Fuggita pria che albeggi (lipogramma in N e M) /

L’aurora palpeggia/
il tuo viso adorato…/
Vorrei essere io/
quel tal raggio dorato,/
vorrei essere io,/
respirarti, toccarti/
e svelare il sorriso/
dalle labbra occultato,/
sussurrarti parole/
alle orecchie distratte,/
carezzarti sul cuore,/
obbligarti a capire/
e gridare e sgridarti,/
dirti: “Presto, ti aspetto!”/
E tu, desto, girarti/
a cercare quel corpo/
che felice facesti,/
che di sera tradisti./
Ora vuoto ti irride/
freddo e triste, del letto, /
alla destra del tuo,/
quel bel piccolo posto/
che di seta vestiva/
illusorie bugie/
e precarie bellezze.

https://silviacavalieri.com