Coerenza

Bella parola: COERENZA.

L’ultima così detta “amica” quando l’ho conosciuta tutta felice e pimpante mi ha detto: – Andremo alle terme, andremo al corso di ballo, andremo a teatro. Mai fatto nulla insieme a lei: ha sempre preferito passare il tempo con il suo compagno. Legittimo. Ma evita, per favore, di fare programmi proclami e promesse.

Non sopporto chi parla per niente. Se non puoi fare, o non vuoi fare una cosa non dirla.

Non puoi dire: – Io per te ci sono sempre e poi scomparire. Taci. Non dire nulla.

Essere coerenti significa avere una perfetta adesione tra quello che si dice e quello che si fa. Punto.

Dato che nessuno ci obbliga a parlare, quando lo facciamo cerchiamo di stare attenti a dire cose che poi non faremo. In questo caso io taccio. Non faccio promesse. Non butto progetti. Non faccio proclami.

Detesto l’incoerenza.

Ci sono persone altalenanti. La coerenza vincola a comportamenti coerenti e stabili. C’è, invece, chi preferisce le montagne russe. Un giorno amici per sempre, un giorno: non so chi sei e ti ignoro.

Abbracciare un’etica significa far seguire un comportamento etico coerente a quanto si dice e alle norme interiori che si è deciso di fare proprie. Anche in questo periodo di emergenza essere coerenti significa seguire tre regole: per il bene di tutti oltre che del proprio.

Ieri, per la prima volta mi hanno misurato la temperatura con il termo scanner. Tutte le persone al chiuso avevano la mascherina. Anche girando per le vie cittadine quasi tutti avevano la mascherina. Bravi. Finché non c’è un dato diverso è bene tutelarsi e tutelare. Troppo facile agire come se non fosse successo nulla.

La coerenza nei comportamenti non è semplice. Costa fatica. Più facile aderire alle proprie voglie e istinti. Lo fanno anche i cani. Forse è proprio questo che “dovrebbe” diversificarci dagli animali. Si chiama forza di volontà, pensiero e calcolo dei rischi pericoli, comprensione e riflessione sulla differenza tra bene e male e sulla responsabilità individuale e sociale delle nostre azioni. Che hanno, che ci piaccia o no, ripercussioni sul mondo intero.

13 Comments

  1. Per mia fortuna non mi è mai successo con un’amica, o un amico. Con i conoscenti sì, a volte. Ma quelli non sono amici e so che certe parole vengono pronunciate per convenienza. Personalmente so che non si deve promettere alcunché non si abbia il potere e il volere di mantenere e non si devono pronunciare parole solo per convenienza. Ma questo si impara solo con l’esperienza e la riflessione, oltre che un esame costante della propria coscienza.

    Piace a 1 persona

      1. L’amicizia, la vera amicizia, a mio avviso, nasce spontanea, ma molto, molto lentamente, è rara e duratura. Non delude mai. Ho amiche, pochissime, dal tempo delle elementari e abbiamo ancora un contatto costante. Ho amici dal tempo in cui lavoravo e altre amicizie sono entrate nella mia vita in vari periodi. Non ne ho mai perso uno, anche se alcun sono morti, li ho ancora dentro. Però, sono molto guardinga con chi professa amicizia dopo pochi incontri. Di solito, i veri amici non dicono di esserlo, lo sono e si comportano di conseguenza. Tutto il resto è solo conoscenza.

        Piace a 2 people

      2. Sì, anche per me l’amicizia è importante più dell’amore. Sono sempre stata cauta nell’amicizia, proprio perché molte persone non hanno idea di che cosa sia veramente. Molti credono che incontrarsi al bar, o sul tram, ovvero la semplice frequentazione, sia amicizia. L’amicizia è altro, molto altro che la semplice conoscenza o frequentazione.

        Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...