Categorie
Il caffè mattutino

Oggetti che fanno le bizze 2

Da Pinterest

L’altro giorno mi cadevano continuamente oggetti. Continuamente” .

Così scrivevo anni fa sul mio altro blog.


A volte, mi pare che gli oggetti comunichino con noi. Nella cultura popolare quando ti cadono oggetti vuol dire che qualcuno “ti pensa”. Tenendo conto che il pensiero è vibrazione, non è poi magari così lontana dal vero questa credenza popolare.

“Poco fa, prima di controllare la posta elettronica, ho accompagnato il robot da sua madre: non trovava la strada da solo perché si era perso nel labirinto delle stanze.
Non penso di avere allucinazioni, ma giurerei che il led composto da quattro lettere digitali abbiano composto la parola “love” prima di iniziare il ritmo della ricarica”.



“Ci sono oggetti che si suicidano. Decidono di finire la loro vita al nostro servizio.
Ci sono oggetti che funzionano quando vogliono: a volte sì, a volte no.
Ci sono oggetti che si accendono da soli.
Ci sono oggetti che ti piantano in asso quando lo decidono loro” (Dal blog Tranellidiseta)

È il caso della mia lavastoviglie, vecchietta è vero, e con tutti gli acciacchi dell’età. Sta di fatto che – dopo ripetuti lavaggi mal riusciti – domenica ho deciso di prenderne una nuova. Ordinata: arriverà entro fine mese. Così la lavastoviglie vecchia lunedì ha cominciato il solito lavaggio con dei lamenti inquietanti. Non potevo crederci. E martedì è morta.

Ho dovuto svuotarla e lavare tutto a mano.

È successo lo stesso con la mia amata Peugeot Cabrio. Quando ho deciso di prenderne una nuova si è suicidata. Ha fatto l’ultimo viaggio rantolando.



“La seconda era che madame Dyane era stata restaurata e mi attendeva al garage. Dovevo andarla a ritirare presto, perché era in compagnia di macchinacce moderne e tamarre che la deridevano, e un’auto derisa è incline a perdere autostima e olio”.
Stefano Benni – Di tutte le ricchezze – Feltrinelli

14 risposte su “Oggetti che fanno le bizze 2”

Da noi qualcuno ci pensa quando ci fischiano le orecchie…ci sono anche oggetti che si nascondono, altri che svaniscono in improbabili buchi aperti in qualche angolo della casa, altri che si mostrano improvvisamente dopo che li abbiamo cercati per giorni e sembra ci deridano…(la mente umana fa strani scherzi, vero?)

Piace a 1 persona

A casa mia succedo il contrario: quando compero un elettrodomestico nuovo, quello vecchio riprende a funzionare. Mi prega di tenerlo ancora un po’.Iinvece, appena decisi di cambiare casa e cominciai la ricerca, alcune piante del giardino, le più belle e le più caratteristiche, primo fra tutti un magnifico Cereus alto almeno 8 metri, si lasciarono morire. Il limone seccò da un giorno all’altro, il susino si troncò un due, per il carico di quello che prometteva di essere un raccolto abbondantissimo…

Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...