Categorie
Cinema

Otto e mezzo #Fellini

Incredibilmente non avevo mai visto Otto e mezzo di Fellini.

Per fortuna ho visto che era presente nella cineteca di Rai Play. Ne avevo colto due o tre scene l’altra sera, cambiando i programmi sulla TV, ed ero letteralmente restata incantata.

Incantata dal bianco e nero. Incantata dall’atmosfera surreale onirica estetica. Incantata dal disordine narrativo. Incantata dalla bravura di Mastroianni e dalla scenografia.

Così ho deciso di cercarlo e, finalmente, vederlo. Vi ho trovato la matrice di tutti i registi che amo: Hitchcock, Bergman, Sorrentino… tanto per citarne alcuni.

La giovinezza – Youth di Sorrentino. Era già lì. Addirittura scene quasi identiche per atmosfera nell’albergo delle cure termali. Quelle donne nel piano sequenza come icone o statue. E quelle scene in bianco e nero con l’orologio e il carro che perde la bara… di Bergman nel film “Il posto delle fragole” così simile per evocazione alla sequenza in Otto e mezzo col padre che entra nella fossa al cimitero.

E il richiamo estetico di Fellini verso la luce di Caravaggio e le composizioni artistiche di molte opere classiche… fino al Surrealismo di Magritte e all’ iper-realismo di Hopper.

L’ho guardato incantata. Rapita. Meraviglioso film che racconta la vita in modo apparentemente così frammentato e sfrangiato eppure in modo così potente. Una continua autoanalisi con incursioni nel subconscio nella notte nell’immaginifico.

Un film capolavoro. Imperdibile. Felice di averlo trovato.

10 risposte su “Otto e mezzo #Fellini”

Anch’io l’ho visto per la prima volta.
Devo essere sincera, non amo molto i film di Fellini, a parte Amarcord. Tutti gli altri che ho visto mi hanno, sì, incuriosito, ma alla fine non sono riuscita ad apprezzarli veramente. Probabilmente il mio gusto personale è molto lontano dalla “oniricità-fiabesca” (scusa il termine) che permea quasi tutti i film di Fellini. Per quanto riguarda questo film, del quale purtroppo non ho visto l’ultima parte perché mi sono addormentata (ero stanca e sono vecchia, non è colpa del film) devo dire che già dall’inizio mi ha fatto pensare che Sorrentino deve avervi pescato a piene mani per il suo “La grande bellezza” che, devo dire, non ho apprezzato neppure questo, ma, si sa, io sono di un’altra generazione e parecchio obsoleta.
Buon fine settimana.

Piace a 1 persona

Quello di Sorrentino l’ho visto tre volte. L’ho trovato incantevole. Non è questione di età. I film, come i libri o le opere artistiche o piacciono o no. Guarda che Otto e mezzo è disponibile su Rai Play. Ottima piattaforma gratis che in questo periodo di quarantena ho molto usato. Buona serata cara Neda 🐞🌼🌺🌸

Piace a 1 persona

Come è potuta essere la tua vita prima? Prima di vedere Fellini 8 1/2. Ci sono dei film, dei libri, delle musiche, che sono capisaldi nella vita di tutti. C’è la vita prima di Fellini e dopo Fellini. C’è gente che non ha mai visto Ultimo Tango. Che non ha visto Bladerunner, che pensa che Taxi driver sia la traduzione di tassista. …

Piace a 1 persona

Un film che ha 60 anni e ancora coinvolge, già questo dice molto. Fellini, come tutti i geni, non è per tutti e soprattutto non lo era al tempo in cui lo ha girato, perchè doveva trovare menti aperte al domani come la sua. Credo di aver visto tutti i suoi film (quelli usciti che ero adulta) quando sono usciti e li ho anche un po’ dimenticati. Andrò su Raiplay.

Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...