Rammaricarsi

Acquarello di Eletta

In questo momento cupo e difficile è giunto il momento – per tutti gli uomini di buona volontà – di mettere in campo 4 forze:

Rammarico, Affidamento, Riparazione, Decisione.

Rammaricarsi significa ammettere di aver compiuto determinate azioni e riconoscerne le conseguenze negative. L’intento del rammarico è l’allontanamento dalla mente di ogni difesa o giustificazione dell’azione.

La seconda forza, l’affidamento, corrisponde alla disidentificazione. Affidamento significa rinnovare il legame con la pratica spirituale, tramite la devozione, la compassione, la consapevolezza o la presenza.

La terza forza, la riparazione significa agire in modo da demolire l’operato dello schema che si cela dietro l’azione negativa. Se è possibile, emendate l’azione negativa: scusatevi, fate ammenda.

La quarta forza, la decisione significa dar forma all’intenzione di non comportarsi più in un certo modo”.

Quanto ho scritto è una sintesi tratta da: Risvegliati alla vita di Ken McLeod – Ubaldini Editore

Può sembrare strano, ma quando la morte aleggia è proprio giunto il momento di “Risvegliarci alla vita“. Il libro citato è una via buddhista all’attenzione. Logicamente può servire anche a chi non fa meditazione. Purché sia un essere consapevole.

È un tempo di emergenza che mette a dura prova i nostri nervi. Direi che essere estremamente cortesi è il minimo.

Se non lo siamo stati, prigionieri dello schema reattivo del nostro Ego, conviene farsi un serio esame e mettere in campo queste quattro forze. Rammaricarsi per la propria stoltezza, chiedere scusa se ci si è comportati in modo scortese, sentire compassione verso la persona che si è ferita e per se stessi, e infine lavorare per non ricaderci più o almeno tentare.

Queste parole e riflessioni serviranno solo a chi ha un minimo di consapevolezza. Per gli altri, purtroppo, neppure quando la “Signora con la falce” bussa alla porta non c’è proprio nulla da dire e da fare.

8 Comments

  1. di tutte le parole suggerite (che condivido) credo che “essere cortesi” siano in questo momento le più importanti. Implicano uno sforzo di comprensione, un mettere da parte la comprensibile frustrazione per non appesantire gli altri, un cercare un contatto d’animo.
    ml

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...