La notte e l’agonia della luce

La notte allunga il suo nero mantello e divora i colori fino al mattino. La luce sta diminuendo come la fioca del lume. Ogni giorno più ombra. Ogni giorno soffoca il sole.

Chi abita in pianura non può capire questa agonia della luce. Ogni giorno ogni ora. So che non lambirà mai più le finestre della mia sala dalla seconda settimana di novembre fino a febbraio. Mai più per mesi.

Allora si deve salire cercando le zone che non rientrano nel cono d’ombra per qualche ora in più e godersi e bersi la luce. Ancora un po’ in questi giorni di cielo blu. Così terso e profondo.

12 Comments

  1. oggi ero a scattare dalle tue parti, ho apprezzato proprio questo gioco di ombre e luci, e ho pensato a chi vive da quelle parti, con le ombre nette che già a metà pomeriggio coprono ogni cosa. Fra l’altro nel freddo delle ombre è già inverno, mentre salendo al sole è quasi caldo ☺ oggi ho fotografato il Lago di Antrona nelle luci del primo mattino e poi il Lago di Campliccioli, un vero spettacolo, su instagram posterò anteprime, poi dopo la narrazione attuale parlerò di quella di oggi…👍☺😉🤗

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...