18 Comments

  1. Mmm… sono parzialmente d’accordo (mi pare una visione alquanto consumistico-utilitaristica della psicologia, soprattutto se applicata ad OGNI aspetto del vivere e SEMPRE). Preferirei usarla tipo medicina, all’occorrenza e a piccole dosi.
    Parere personale.

    Piace a 2 people

      1. La prassi non è categoria generale e può appunto cambiarsi proprio per questo; se invece la si assurge a paradigma ci si cristallizza, paradossalmente. Ecco perché la terrei distante dall’iperuranio delle norme a sufficienza, ma senza perderle di vista mai altrimenti è vagare alla cieca (non sempre possibile).
        Accolgo cmq lo spunto di riflessione.
        Buona fine di domenica :-*

        Piace a 1 persona

      2. Sintetizzo: esiste una differenza tra ciò che si fa per abitudine o piacere o altro e ciò che si DEVE fare; nel momento in cui la differenza viene meno tutto si ripete sempre uguale, la prassi diviene un infinito giro di ruota di criceto.
        Ecco perché quando sento afflati di pragmatismo li prendo con le molle (e li analizzo, poi magari…).
        Perplessità mie su problemi derivati dalla filosofia in altre scienze.

        Piace a 1 persona

      3. Guarda che per me è davvero un piacere discutere su un tema soprattutto se si hanno idee ed esperienze differenti. Quindi grazie per il tuo contributo. Da quanto ho capito: piano ontologico e non deontologico. Buona giornata

        Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...