Domani

Domani pare non ci sia un domani. Percorriamo strade deserte senza meta. Nulla pare muoversi nonostante un vento gelido. Non abbiamo più mani per carezze. Non abbiamo che ripetizioni di follie nella mente. Solo la notte partiamo liberando l’ancora. Ancora ancora verranno le brezze a spingerci lontano. Un approdo nuovo. Neppure le gemme s’aprono a suggerirci vita nova. Una sfibrante stanchezza di vane parole ripetute a vuoto. Le parole avevano un peso. Tracciavano confini. Ora in questa desolata landa si sta sospesi in un fiato brinato. Immobili e muti.

10 Comments

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...