Quando verrai

Grafica di Eletta Senso

Quando verrai. Porterai la tua bella maschera da ostinato seduttore. Danzeremo un tango lento tra gialle fiamme.

Tempo fa è precipitato il tuo stile: una fessura che ha mostrato un lembo di desiderio.
Giochi dunque su più binari: per l’esaltazione euforica del tuo Ego.
Non ti basta uno specchio in cui rilucere.


Poveri uomini così assuefatti alla droga del ” quantopiaccio “.
Basterà una stilettata – improvvisa leggera – e verserai molto sangue.
Non apprezzo chi mi delega in un piano subalterno qualsiasi.
L’innocenza puerile del tuo errore non ti sarà da attenuante.
Non perdono mai chi mi volge – anche solo per un attimo – le spalle.


Così solerte e bisognoso di sapere l’ora e il quando. Incapace di trattenere la testa in uno spazio atemporale senza fughe.


Non sai stare nell’attimo. Nel silenzio. Non sarò certo io a spiegarti dopo Schopenhauer che conosci a memoria.


Il guscio è fragile – ti avevo detto.
Hai trovato il piedistallo perfetto nella Fieradellevanità: attirerai tante bianche oche che si spiumeranno a vicenda per avere un tuo sguardo.


Che misera consolazione per uno che aspira all’elevazione dell’anima.
Meglio stare nel girone dei lussuriosi.
Coerenza.

10 Comments

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...