Dissociazione

Pensiamo di essere uno e invece siamo molti. Diverse personalità abitano in noi, anche se raramente ce ne rendiamo conto. Ci vorrebbe, come ho già scritto precedentemente, un filmato che ci ritrae in diverse occasioni e situazioni. Con gli amici, amanti, familiari, da soli… per poi osservarci con la giusta distanza e, magari stupirci di come siamo oggettivamente diversi.

” Basta, per esempio, osservare attentamente lo stesso individuo in circostanze diverse per scoprire come la sua personalità, nel passare da un ambiente all’altro, si modifichi in modo evidente, così che ogni volta ne risulta un carattere ben delineato e nettamente diverso dal precedente.

L’espressione proverbiale « con gli estranei un angelo, in famiglia un diavolo » è un modo di formulare il fenomeno della dissociazione della personalità scaturito dall’esperienza quotidiana”.

Carl Gustav Jung – Tipi psicologici

Se modellarsi e adattarsi all’ambiente sociale amicale familiare è naturale, personalmente non sopporto chi cambia repentinamente e in modo evidente il proprio comportamento. Cercare di essere comunque se stessi, con i propri pregi e difetti, in ogni ambito e ambiente lo ritengo un valore.

La persona forte, a mio parere, non è camaleontica e non cambia in modo evidente il proprio modo di essere. Se è ciarliero comunicativo aperto e solidale lo è comunque: che sia in relazione con amici con estranei o con il/la proprio/a consorte.

19 Comments

  1. ritengo anch’io che ognuno di noi abbia mille modo diversi di comportarsi, penso che convivano in noi moltissimi stati d’animo differenti, quando conosciamo una persona nuova ne vediamo solo una piccolissima parte, e spesso è proprio questo a tradirci, ci fidiamo di quello che vediamo in quel momento, e non sempre è la verità assoluta…

    Piace a 1 persona

    1. Uno nessuno e centomila. Siamo tanti “io” differenti. Come ho scritto sarebbe bene saperlo e, comunque, cercare almeno di toglierci qualche maschera imposta dal desiderio di essere “accettati” benvoluti. Rimanere fedeli a quella che è la nostra personalità base.
      Buona giornata

      Piace a 1 persona

  2. Riuscire a essere se stessi, solo se stessi, in qualsiasi occasione, sia di fronte a un re che a un accattone, tanto per intenderci, quando ci si rilassa in famiglia e si perdono le inibizioni, o quando si è nel mondo del lavoro e si è costretti a compromessi: o si è molto, molto saggi, o si è considerati dei pazzi. L’educazione che ci viene impartita, di solito, insegna a mettere una maschera, a seconda delle occasioni, dei luoghi e del contesto in cui ci troviamo. Poi… ci sono i bipolari.

    Piace a 1 persona

  3. Secondo me le persone in equilibrio sono se stesse dovunque si trovino. Queso implica coraggio e fiducia in se stessi. La capacità di adattamento è una virtù che non implica il cambiare a seconda delle circostanze, è flessibilità, matura capacità di giudizio, che può aprire anche spiragli su nuovi punti di vista, non necessariamente sbagliati o negativi. Essere se stessi non significa essere rigidi. la personalità multipla è altro, non dobbiamo confonderla con i nostri lati oscuri, che saltano fuori sfuggendo al nostro controllo razionale.

    Piace a 1 persona

  4. Scusami tanto, stavo rispondendo a un altro post, come puoi ben immaginare e non ho idea di come sia finito qui il mio commento. Avrai pensato che il mio equilibrio l’avessi perso da un pezzo! Il tuo commento, invece, è perfettamente pertinente! Scusami ancora….

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...