So

Immagine fotografica di Eletta

Una sola cosa so: di non sapere. Eppure oggi so qualcosa che non sapevo fare: porre confini argini muri. Insomma so proteggermi. Dopo le botte e le sconfitte dopo lo stupore e l’azzardo; dopo gli inutili salti nel vuoto sul filo delle passioni.

Si cresce. Si impara. La piccola raffigurata nella piccola fotografia che ho voluto mettere accanto al letto – quelle calzine corte e le braccia aperte con le manine – la piccola non è più piccola. Ha inseguito chimere e sogni. Si è sovente fidata di lupi e agnelli. Ha creduto nella favola d’amore così come l’hanno nutrita e svezzata. Film svenevoli con baci infiniti.

È la vita che ci insegna. A meno di essere stolti.

Ora che, finalmente, sto così bene con me è tempo di segnare con gesso bianco il mio confine sull’ardesia dove poggio i piedi. Più di così non entri. Chè di predatori troppo ne ho avuti.

3 Comments

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...