Finalmente bianco

Finalmente è scesa

impalpabile leggera silenziosa

sfarfallando come in tulle una danza bianca…

Finalmente è mutato

addolcito smussato il paesaggio

come d’incanto una fata

con una bacchetta di cristalli dall’alto.

Finalmente un po’ di coerenza e normalità

in questo rettangolo di spazio montano

così lontano e così vicino a corpi straziati

senza senso

se non nello stesso senso

dell’intimità di una casa

che non va violata

The snow has no voice.

Sylvia Plath

21 Comments

  1. neve e guerra, silenzi e orrore, un misto di sensazioni che attraverso il canto della tua poesia hai fatto giungere fino a noi, portandoci a riflettere ancora una volta sull’atroce guerra che si combatte nella nostra Europa.
    Un caro abbraccio, buon week end 🤗👍😉

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...