Al sole

Si sta seduti sulla panchina al sole a disegnare. Tempo fa avrei inciso il mio nome insieme a quello del mio amore. C’era il “nostro privato salotto” in mezzo al bosco, due panche di legno e un tavolo.

Qui, verso il lago, c’è un sasso – meglio dire un masso perché è grandicello, che ha inciso il nome di un abitante: El sass du P….

È bello segnare i posti con i nomi di chi ci sta. Quel masso ha preso il nome del tipo che amava sedersi sopra. E così anche una panchina può diventare mia. Come un’altra panchina può diventare quella di una coppia. Per esempio del marito e moglie che stamattina mentre disegnavo si sono fermati a fare due chiacchiere per poi andare a sedersi più in là.

L’ambiente è di chi lo abita. Chi abita appartiene a un ambiente.

P. s.

Solo stamattina tornando a quella che pensavo “la mia panchina” mi sono resa conto che è già di qualcun altro. Forse di una certa Carlotta….

19 risposte a “Al sole”

  1. Io non l’ho mai fatto (da piccola mi avevano insegnato che non era lecito “deturpare” ciò che non mi apparteneva e mi avrebbero punito). Mia figlia, invece, da piccola “segnò” molto profondamente l’angolo di un tavolino su cui si appoggiava per disegnare e anche il legno di una finestra dalla quale amava guardare fuori.

    "Mi piace"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: