Pietra e cielo

Si affastellano colori e forme negli occhi. Creano una materia cromatica lucente. Di vette e massi, di pascoli e fieno.


Ho catturato ogni fiore, ogni masso, ogni volo.
Tutto il silenzio fresco ho trattenuto: come manto sulla pelle.


Immersa nelle cattedrali vegetali son diventata legno, resina, calabrone.
Ogni superficie, aspra di pietra o morbida di muschio, m’ha regalato una sontuosa reggia.

La donnetta con gli stecchi e il grembiule.
Le coppie che scendono saltellando come stambecchi e il mio sguardo affamato.
I massi erratici e i minerali.
L’infinito blu del cielo.

10 Comments

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...