Odioso

Al di là di tutte le indorature e di tutta la melassa appiccicosa sull’amore, al di là del bagno culturale e sociale in cui siamo stati immersi fin dalla nascita, amore non è solo dolce miele e cuoricini rosa.

Chi ha indagato in fondo cosa sia Amore, tra i moderni, é Roland Barthes nel bellissimo e imperdibile libro: Frammenti di un discorso amoroso.

Per chi non lo avesse ancora letto, il libro non è un manuale e non ha trama. È piuttosto una serie di titoli e capitoli relativi ai diversi stadi e stati del sentimento amoroso su cui sarebbe bene riflettere.
In amore, come ben sa chi ama o ha amato, si può essere anche odiosi.

” Nel Fedro di Platone, il discorso del sofista Lisia e il primo discorso di Socrate ( prima che questi faccia la sua palinodia ) poggia o ambedue su questo principio :l’amante si rende odioso ( a causa della sua insopportabilità ) agli occhi dell’amato.

Segue l’elenco delle cose che danno fastidio :

l’amante non può sopportare che, di fronte all’amato, altri siano superiori o pari a lui, e perciò si dà da fare per sminuire i meriti dei suoi rivali;

tiene l’amato lontano da altre compagnie;

comportandosi scaltramente in modo irriguardoso s’ingegna a tenerlo nell’ignoranza, di modo che l’amato non abbia occhi che per lui ;

spera segretamente che l’amato perda ciò che ha di più caro;

….

Vuole che l’amato sia vicino a lui giorno e notte ; anche se vecchio ( il che di per sé è già seccante) si comporta come un tiranno e sorveglia sempre l’amato con un occhio malignamente sospettoso, mentre invece non impedisce a se stesso di essere poi infedele e ingrato.

Quale che sia il suo pensiero a questo proposito il cuore dell’innamorato è dunque pieno di cattivi sentimenti: il suo amore non è generoso”.

27 Comments

  1. Amore è una manifestazione di egoismo: amo chi mi dà qualcosa di bello, chi mi fa sentire speciale, amo chi mi fa amare me stesso; poi, però, passa perché l’ego non può nutrirsi esclusivamente attraverso un altro ego.
    È il mio pensiero.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...