Un incubo

Tratto da La grande bellezza

Questo incubo è relativo a un periodo della mia vita in cui stavo con un uomo violento e ho davvero rischiato di morire. Ecco il testo:


Mi sveglio alle 5 spaventata.
Sogno che una vegliarda (vegli e ard(a)-i ) mi dà la macchina per parcheggiarla: è buio e non ci vedo. Nella zona erbosa c’è poca visibilità. Non riesco ad allinearla nel senso del parcheggio.
Così scendo e mi rendo conto che sotto c’è un burrone ( nel quale rischio di cadere).
Risalgo e, in questo modo, ho in modo migliore la percezione del pericolo e di come muovermi nello spazio.
Ma, appena risalgo in auto, ne perdo il controllo. L’auto va giù nella china, non riesco a frenare e la macchina rotola sempre più giù.
Cerco di sterzare, ma non so come prendere la giusta direzione. E’ l’auto che mi conduce, non io che conduco lei.


La velocità sale e aumenta sempre più la consapevolezza di un crack. Sono quasi giù e penso che finirò in un fosso. Il momento della collisione è vicino e sento che morirò. Mi preparo a morire: penso che non vedrò più mia figlia e tutti quelli che mi amano.

Questo sogno racconta in maniera così palese ( la trascrizione è degli appunti scritti appena sveglia ) lo stato emotivo in cui mi trovavo: il rapporto d’amore con il mio uomo era terminato. Avrei dovuto dirglielo. Non lo amavo più perché mi aveva fatto troppo male.
Questo sogno racconta il conflitto, la paura di perdere il controllo, il sentire che non sono io a condurre la mia vita.
Nel sogno si palesa chiaramente quello a cui vado incontro se continuo il rapporto con lui: la morte. Lui è un uomo violento.

” Il materiale onirico non consiste solo di ricordi, ma racchiude nuovi pensieri che non sono ancora coscienti”.

” Nel segnalare ciò che fa difetto alla coscienza, il sogno indica ciò che va integrato e così disegna possibili scenari futuri: per questa via il processo onirico si fa strumento e immagine di quella più vasta tendenza della psiche all’unità, che Jung chiama processo di individuazione”.

Premessa a Seminari – Jung

17 Comments

  1. mi spiace moltissimo per il tuo passato, l’incubo che hai descritto rappresenta in qualche modo la realtà di molte donne che ancora oggi sono in quelle condizioni, e a mio avviso non sono neppure poche!
    Un caro abbraccio, buona domenica 🤗😉

    Piace a 1 persona

    1. hai avuto parecchio coraggio a raccontare il tuo sogno… il tuo incubo…
      L’ Amore è tutta un’altra storia…
      La violenza in tutti i sensi… non dovrebbe esistere…
      “Siamo state amate e odiate,
      adorate e rinnegate,
      baciate e uccise,
      solo perché donne.”
      (Alda Merini)

      "Mi piace"

  2. hai avuto parecchio coraggio a raccontare il tuo sogno… il tuo incubo…
    L’ Amore è tutta un’altra storia…
    La violenza in tutti i sensi… non dovrebbe esistere…
    “Siamo state amate e odiate,
    adorate e rinnegate,
    baciate e uccise,
    solo perché donne.”
    (Alda Merini)

    Piace a 1 persona

      1. certo…
        e… credo… che ci siano cose… parole… emozioni… che non racconteremo mai a nessuno…
        le custodiamo in segreto nel. nostro cuore…
        anche a te… buona serata! 🌙⭐

        "Mi piace"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...