Deposito

Deposito gli incandescenti

spilli d’argento

nella scatola di latta del passato.


Gorgogliano le volanti libellule mentali

nella fioca luce lunare.


Sminuzzo il presente

in piccoli ritagli crudeli.

Elimino le scorie.


Via dalle materie grigie,

dai sonni rantolanti,

dalle gelide brune

sulle stanche membra.


Sono così rade le nuvole del tuo amore latteo.

Scie di briciole che sposto lentamente nella rossa terra.


Vorrei essere più diagnostica

flessibile e obiettiva.

Ho una velenosa riserva

di ceneri perenne da cui risorgere.

4 Comments

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...