Vibrazioni

Immagine fotografica di Eletta

Piccolo pulcino piccola pulce nel buio cosmico barcolli a tentoni cercando la via lattea materna che non c’è – non hai occhi per orientarti non hai ali per volare e non hai un cuore che pulsa – la tua stella è finita spenta non vibra più e tutto quaggiù come lassù è semplice continua vibrazione

Vibrano perfino i sassi i macigni e le pietre i muri e i baluardi le marmoree statue e le ciminiere le montagne e le caverne

Vibrano le acque le api e i fiori

Ogni cosa è vibrante e trasmette all’intorno raggi cosmici e onde ma non tu – piccolo pulcino e pulce rinchiuso nella tua lugubre cella non sai non saprai non hai mai saputo

Ogni evento lascia piccole cicatrici rughe a volte invisibili segni e graffi servono sai – per orientarci e capire servono per evolvere e muoversi rispondendo e recuperando e riprovando

Nessuno busserà ancora alla tua lugubre cella per risvegliarti – è finito il nastro del tuo tempo.

Accadono stupefacenti eventi sincronici e neppure ti accorgi dello scarabeo che batte alla finestra. Nel vuoto non odi rimbombi.

4 Comments

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...