Resisto

Resisto al vento

del tuo accento

– troppo marcato –

sillabe infilzate

su poetiche lame.

Resisto al gelo

del tuo solitario soliloquio:

m’assento

nel mare: nero inchiostro

dove

s’accavallano parole e

s’abbattono

con cupe sospensioni

nella risacca.

È infine l’isola:

contorni sfumati

e nebbie di verticali frange

– tende blu troppo tirate

a chiusura –

10 Comments

    1. Probabilmente, ma non sono sicura, perché è una elaborazione grafica di qualche tempo fa, deve essere la prima conferenza di Lacan del primo seminario, altrimenti Jung. Boh. Buon pomeriggio cara ❤

      "Mi piace"

    1. Sì, non è semplice. Io da diversi anni studio psicanalisi anche se non sono psico. Mi piace. Avrei voluto prendere quella strada ai tempi ma la vita ha voluto diversamente. Ammiro e apprezzo chi, come te, lavora nel campo. ❤

      "Mi piace"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...