Tu che non sai

Tu che non sai

La fame che mi prende

Quando il mio magro corpo

È in cerca d’assonanze

Come di prelibati cibi

Di traboccanti versi

Di ritmi asimmetrici e scarti di parole.

Cadute verticali

Con

Improvvise

Vertigini.

Nulla mi quieta

Come l’universo verbale

Che decifra la vita

nell’onda musicale.

10 Comments

  1. E voi simpaticissimi lettori Massimo e Transit. Una femmina sensuale non può fare a meno di essere sensuale anche nella scrittura. L’etichetta al mio post è: Amore. Trovo la scrittura a volte davvero erotica.
    Grazie del passaggio e buona serata
    🐞🐞🐞

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...