La cura non è solo

Durante la mia degenza ospedaliera ho avuto una compagna di camera, anche lei polso rotto ma il sinistro.

Ci siamo fatte compagnia con due chiacchiere con i nostri bracci morti e legati.

Una delle cose che mi ha raccontato mi è molto piaciuta, perché è quello che da sempre penso rispetto alla CURA.

È stata operata per un tumore al seno e mi ha raccontato che l’ospedale dove è stata operata aveva tutti i muri colorati ( cromoterapia) il personale era estremamente gentile e cordiale ( da cuore) c’era una saletta dove a metà pomeriggio veniva servito il the per chi poteva andarci, altrimenti veniva portato in camera ed era un the profumato; infine il giorno dell’operazione al ritorno in camera ciascuna donna trovava una rosa rossa sul proprio cuscino.

C’è chi pensa che l’importante sia curare il corpo e dimentica che siamo anche altro. Questo ospedale lo ha ben capito.

Io non ho trovato nulla sul cuscino, ma devo dire che ho trovato personale davvero gentile e cordiale. I piccoli gesti: come sta? Le serve aiuto per mangiare? Le metto a posto meglio i cuscini così sta più comoda… Ma anche le chiacchiere le risate le due battute fatte, mi hanno fatto sentire vista non solo come un corpo a cui si era rotto un pezzo, ma come PERSONA.

Non basta dar da mangiare agli affamati e curare gli infermi… La vera cura è dare attenzione a tutta la persona, anima compresa. La vera cura è anche la coccola di un the profumato o di una rosa rossa…

24 Comments

  1. A tal proposito ti consiglio un libro (sempre che tu non l’abbia già letto):
    Un altro giro di giostra di Tiziano Terzani.
    Soprattutto nella prima parte viene fuori questo concetto del voler a tutti costi curare un corpo senza considerare cosa c’è oltre al corpo, chi è la persona che c’è dentro quel corpo, come ha vissuto, cosa pensa, a cosa aspira…

    Piace a 1 persona

  2. davvero pregevole quell’ospedale, con mille attenzioni, così dovrebbero essere tutti, non sempre capita, mi fa piacere che nella tua disgrazia sei capitata in un ambiente così bello e cordiale, almeno hai patito meno il dramma di quei momenti..😉
    Un caro abbraccio..😉

    Piace a 1 persona

  3. Mai sentita una roba del genere, dalle mie parti. Ma è fantastico sapere che ci sono luoghi di cura dove non contano solo i bilanci e i corpi, pezzi di carne da cucire, tagliare, studiare. Ci sono luoghi dove la persona, nella sua interezza, come dovrebbe essere dappertutto, è al centro.

    Piace a 1 persona

  4. Completamente d’accordo!
    Io farei fare dei corsi specifici a tantissimi
    Sai quante volte ho dyati da mangiare a delle persone che non riuscivano a mangiare da sole?
    Portavano il cibo e lo lasciavano nel comodino…
    Altro che rosa

    … ho terrore di essere ricoverata

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...