La vita p/assa

Collage di Eletta

La vita bassa è il titolo di un libretto di Alberto Arbasino ( già nel suo nome un gioco di assonanze ). Ne avevo scritto un mese fa, più o meno che ora il tempo ha un nuovo passo.

È morto oggi.

In questo libretto è più la musica che il soggetto, contenuto, tema che affascina. L’uso spregiudicato e rocambolesco del linguaggio. Già ci avevo giocato allora.

Per chi vuol gustare un’altra chicca:

” Come un calzino. Come sardine. Come panini? Un giallo, anzi moltissimi. Noir italiano, in ogni Comune e Regione e Provincia. Fumata nera nella bufera. Un delitto o una strage a Voghera? Sporcarsi le mani. Cambiare i vertici. Una débâcle o batosta o stangata o mazzata. Mozzafiato. Mozzorecchi. Mozzarella. Mai trarre deduzioni momentanee. Pulirsi la bocca. In controtendenza. Non è esclusa la presenza. Una strana coincidenza. Sorprende constatare. Potrei anche lasciare”.

4 Comments

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...