Categorie
Attimi

Tre anni fa

Tre anni fa la situazione dei monti dietro la casupola vicina a dove abito era questa: neve e ghiaccio. In piena estate. Più bianco che nero.

Ora c’è solo il bruno nerastro della roccia. Che fa impressione anche a chi qui ci abita da sempre.

Piove da ieri. Piove forte. E fa freddo: dai 28 gradi siamo passati a meno di 18… Infatti ho acceso la stufa.

Dovrò imparare ad accendere la stube della casa nuova… È un procedimento non semplice. Imparerò prima dei primi freddi. Per ora ci sono ancora lavori in corso e io, come una formichina, ogni volta che ci vado porto tre sacchi di libri. Ma quanto pesano i libri?…

Intanto mi godo il tintinnio della pioggia che cade e il respiro caldo della stufa. Se non ci fossero code incredibili fuori dai pochi negozietti potrei anche far finta che è già arrivato settembre…

Invece.

Categorie
Attimi

Rabbia di vento

Non è facile fotografare il vento. Ma è possibile fotografare i suoi effetti. Per esempio il mare agitato del prato con i fili ondeggianti. O le nuvole che si muovono veloci.

Oggi qui c’è la rabbia di vento. Quando capita la neve sulla cima del nevaio, o del ghiacciaio, si alza e danza ovunque. Così capita di vedere gocce cadere con il cielo blu. Capita di sentire un fiocco che si scioglie sulla guancia in pieno giugno.

Sono questi fenomeni che mi fanno amare la montagna.