Categorie
Cronaca,

Quasi ogni giorno

Quasi ogni giorno la mattina quando apro le pagine del mio quotidiano online scopro che un marito, un compagno, un amante ha ucciso la propria moglie, compagna, amante.

Questione di cultura e prevaricazione. Tu sei mia. Io sono il capo e tu mi devi obbedire. Devi sottostare ai diktat del mio impero. Se te ne vai, se ti ribelli, se non obbedisci io ti uccido.

Difficilmente una donna che si sente tradita, non amata o lasciata pensa di uccidere. Perché noi donne siamo state abituate da tempo a sopportare e sublimare.

Sublimare serve a dominare l’odio” questo il titolo di un articolo di Dacia Maraini stamattina sul Corriere a commento dell’ennesimo femminicidio.

https://www.treccani.it/vocabolario/sublimare/