Categorie
Ethos

Un esercizio per chi si sente un poco giù

Un esercizio che consiglio a chi si sente un poco giù è questo:

Osservare, durante la giornata, quante volte le parole che escono dalla nostra bocca sono lamenti e lamentazioni.

Per il cattivo o troppo buono tempo

Perché si è dormito poco o tanto

Perché il cibo non è di nostro gradimento

Perché il nostro o la nostra partner non ha fatto quello che desideravamo

Perché al lavoro il collega è noioso o pedante

Ecc. Ecc.

Ogni volta che, con consapevolezza, notiamo che ci siamo lamentati contiamo. Possiamo anche fare una crocetta su un foglio.

A fine giornata facciamo mente locale a quante lamentazioni sono uscite dalla nostra bocca o mente.

Ora pensiamo: quante volte, nella stessa giornata, abbiamo reso grazie. Siamo stati grati la mattina per esserci svegliati nel tepore del nostro letto? Siamo stati grati per il cibo, poco o tanto, che abbiamo gustato? Siamo stati grati di essere in salute o con piccoli malanni facilmente superabili?

Sono sempre più convinta che occorra fare ogni giorno molto costante esercizio per imparare la gratitudine e non scivolare inevitabilmente nello sport preferito dai molti: lamentarsi.

Provare per credere. Lamentarsi non porta bene anzi deprime. Essere grati anche delle piccole cose solleva.