Categorie
I Ching

Non oltrepassare la misura

Immagine fotografica di Eletta

Quando arrivano momenti particolarmente importanti, e ho bisogno di un consiglio e di una seria riflessione, consulto I Ching.

Stamattina sono usciti questi esagrammi con questi responsi ( che annoto in sintesi ).

22. PI – L’avvenenza. La bella forma è necessaria in ogni unione affinché sia ordinata e leggiadra, e non caotica e disordinata. Le questioni importanti richiedono maggiore serietà. Dentro chiarezza e fuori pace.

Poiché c’era una linea mobile ecco l’esagramma finale:

27. I – Chi cura parti insignificanti del suo essere è un uomo insignificante. Chi cura le parti nobili del suo essere è un uomo nobile. La quiete fa sì che le parole che escono dalla bocca non oltrepassino la misura, e il nutrimento che entra dalla bocca non oltrepassi la misura. Questa è la cura del carattere.

Quando si vuol riconoscere se qualcuno è capace o inetto, basta guardare a quale parte del suo essere egli dà particolare importanza. Il corpo ha parti nobili e parti ignobili, parti importanti e parti insignificanti. Non bisogna danneggiare ciò che è importante per amore dell’insignificante. Chi cura le parti nobili del suo essere è un uomo nobile.

A quale parte del nostro essere diamo importanza? A quale parte del nostro essere diamo tempo energia attenzione soddisfazione? Al cibo che entra dalla bocca o al vino che entra dalla bocca? Quali parti nobili del nostro corpo curiamo: la mente il cuore l’anima? Quali parti insignificanti del nostro corpo hanno la nostra ossessiva attenzione? Qui la riflessione si allaccia al primo responso: vita caotica e disordinata o armoniosa e leggiadra. Sappiamo condurre una vita non disordinata?

Interessante il richiamo alla moderazione dell’uso della parola che ha un moto contrario a quello del cibo che ingeriamo. La parola sorge esce da noi. Un forte richiamo all’uso moderato della parola.