Fumo

Fumo le tue parole


quando versi rime


infrante


nel vaso di Pandora:


le stelle gemmate

nel denso


tuo inchiostro fluente.

Quando lacrimi resina d’ambra


nell’ombra del buio


mentre la donna attende

e


lenta pettina le chiome,


lenta cucina le chiuse


dei tuoi testi :


mentre tu sosti


e t’arresti al tavolino.

Fumo le tue parole


infossate affastellate strette


– nel cuore del tuo scoglio –


a rilucere


lingotti linguistici


nella cantina semantica


che lento


discendi.

10 Comments

  1. “mentre tu sosti e t’arresti al tavolino”
    c’è tutto un mondo in questi versi, tempo, emozione, dubbio, tormento o gioia
    ecco, forse ho travasato le tue parole eppure così mi arriva
    ciao, molto bella

    Piace a 1 persona

Rispondi a elettasenso Cancella risposta

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...