Non hanno voce

Non hanno voce le parole

che mastico adagio

nel labirinto

dei miei sotterranei mentali.


La bambina che ha sempre fame

e nessuno vede. Nessuno vede.


Qualche spettro è intento

nei suoi giochi d’astuzia. Fuori: giostre girano fra luci false.


La sera sbarro al mondo gli occhi

per non vedere. Sprofondare nel nulla onirico dove c’è un infinito mare.


La bimba si rintana nel piccolo letto

a cercare tepore come un feto.


Poi s’alza il sole

e ritaglia un nuovo giorno

sempre uguale.


Non c’è modo

di inondare la cantina

con liquida luce.

8 Comments

Rispondi a massimolegnani Cancella risposta

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...