Alla ricerca dell’oggetto perduto

Da Pinterest

Il mio pesce d’aprile di ieri me lo ha fatto una mia maglietta che ha pensato bene di sgusciare fuori, setosa e silenziosa, dal mio zaino.

Tornata a casa e svuotato lo zaino ho visto che non c’era. Cerca e ricerca : nulla. Se non trovo qualcosa io divento pazza. Così con la calura estiva di ieri, dopo pranzo, ho preso l’auto per ripercorrere le ultime tappe. In auto non c’era. Al negozio dove ho svuotato lo zaino per cercare il portafoglio non c’era. Visto il gran caldo ho rimandato a stamattina il resto della ricerca dell’oggetto perduto.

Stamattina ho rifatto passo dopo passo il percorso di camminata di ieri. Ed eccola :

Appesa a un ramo come un totem.

Munita di guanti e di un sacchetto l’ho presa. A casa la laverò.

Ringrazio il passante premuroso che avendolola trovata, ha avuto il bel gesto di appenderla. Soprattutto in questo periodo di pandemia.

Un libro che consiglio

14 Comments

Rispondi a newwhitebear Cancella risposta

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...