Dea della luna

Da Pinterest


Ishtar

Sprofonda

nel segno del tuono
la tenera tua carne ambrata.


La fiamma d’eclisse
– scalpita
nei tuoi occhi di drago.


Appassisce così

la tua bocca
nel grano del corallo.

Solleva il sacerdote
il crepuscolo d’alba.


Sui tuoi fianchi marini

si perde la via.

Mitica antenata della Luna.


Oscillante nella corsa nera.


Così ti avviluppi

nell’interiore notte


di adamantini manti.


Spartiscono

la tua spumosa panna


i convitati bramosi:


fanno festini

coi tuoi gessosi succhi.

3 Comments

Rispondi a maxilpoeta Cancella risposta

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...