Il gatto scrittore

Il mio tesoro Edoardo

Gli ho preso molti giochi: il pesciolino, il boa, le plummets colorate e luccicanti, il topino di morbida stoffa, le palline… Niente: il mio gatto ama le penne esattamente come me.

Basta che io scriva che arriva come un razzo per rubarmi la penna. Poi ci gioca come un matto, neanche fosse una gazzella da inseguire, la prende la lancia la nasconde sotto il tappeto per poi tuffarsi a riprenderla.

Così sono perennemente senza penne. E da quando c’è lui, il mio cucciolo morbido, io non posso usare le mie penne preferite perché soffrirei troppo a vederle scaraventate a terra e mordicchiate.

La mia casa è piena di tappeti. Ora devo stare molto attenta quando cammino sui tappeti per non calpestare corpi di penne lasciati lì a morire…

Miao

23 Comments

  1. Una mia gatta amava invece le matite, di ogni tipo. Ho ancora qualche matita-pastello che riporta l’impronta dei suoi denti. Per divertirmi invece con i miei gatti, avevo aperto una noce con il coltello e, toltone il gheriglio, avevo poi incollato fra loro i due mezzi gusci ma passando all’interno un pezzo di spago trattenuto da un grosso nodo. il lungo spago che finiva con la noce potevo trascinarlo velocemente, o lentamente, rotearlo sul pavimento, trascinarmelo dietro quando camminavo, seguita dai gatti che cercavano di catturarlo. Il gatto gioca da solo quasi esclusivamente con la propria coda, altrimenti gioca con cose che si muovono, che vengono mosse o che lui stesso riesce a muovere con facilità. Divertente è stato sperimentare il gioco con piccoli palloncini che scoppiavano alle unghie del gatto o con le bolle di sapone. Anche le luci che si muovono sulle pareti o le ombre attirano molto i gatti.

    Piace a 1 persona

    1. È vero. Mi piace molto osservare Edoardo mentre gioca. Si perde in un mondo tutto suo, come i bambini con povere cose. Una sera l’osservavo guardare la sua ombra che si spostava come lui sulla parete. È davvero bello vederlo giocare, forse perché amo il gioco e amo i gatti che sanno sempre trovare la giusta cosa da fare al momento giusto. Buon anno cara ❄️❄️❄️

      "Mi piace"

  2. E’ bellissimo! Ricordo che, tanti e tanti anni fa, arrivò in casa un gattino che subito si buttò a capofitto a giocare tra i fogli che avevo sul tavolo. Erano le bozze per la mia tesi e la sua passione letteraria gli meritò immediatamente il nome di Byron

    Piace a 1 persona

Rispondi a luisa zambrotta Cancella risposta

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...