Categorie
Cronaca,

Usiamo la capocchia

Dal web

Ho trovato davvero “illuminante” questa metafora visiva. Così semplice, così evidente, così chiara. Basta che un elemento faccia un passo fuori, un passo diverso. Giù o su.

Comunque diverso dalla fila di fiammiferi che già è bruciata mentre diceva: – Io faccio la vita di prima.


Così mi ha detto un’amica della valle. Pranzi cene al ristorante, aperitivi, sempre in giro tutto il giorno per Centri commerciali.
Non le ho detto nulla.


Io che sono già in una situazione “privilegiata” vivendo in una piccola comunità, ho fatto quelle piccole operazioni di rinuncia per evitare i contatti sociali. Niente parrucchiera, per esempio. Niente spesa nei supermercati. Mi arrangio con quel che ho. Fare dei piccoli sacrifici non mi costa se l’obiettivo è la salute non solo mia.


Quindi, tornando alla metafora visiva, essere responsabili e non superficiali è davvero molto importante. Fare un passo diverso oggi può significare un percorso e un obiettivo diverso. Usiamo la capocchia prima che bruci.