Narcisismo

Lui, l’ospite, parla solo di sé. Si sporge un poco dal suo balconcino solo per la sua nuova fiamma: semplicemente perché lo fa risplendere.

La parola più usata è IO.

Io leggo un sacco di libri ( peccato che non chieda e tu? )

Io sono molto veloce e organizzato.

Io dico una cosa e non la ripeto due volte.

Io ho imparato a cucinare da diversi chef.

Io ho un rapporto magnifico con mio figlio ( sua madre no ).

Io so sciare benissimo.

Io scelgo di gestire il mio tempo come mi pare.

Io faccio sentire la donna che sta con me una dea.

Ogni sua proposizione è chiusa. Non chiede mai: e voi? Sapete sciare amare leggere organizzare lavorare? E voi chi siete? Cosa fate? Che passioni avete? Di cosa vivete?

Per l’ospite egocentrico e narcisista gli ospitanti sono solo pubblico che ascolta le proprie performance e applaude dicendo: -Bravo!

L’arte dell’ospitare è fatta di discrezione attenzione e calore. L’arte dell’ospitato dovrebbe essere fatta di sana curiosità e attenzione verso i padroni di casa. Non fermarsi solo a fare show. Non fermarsi solo a deporre le uova dorate del proprio ego.

Ho già scritto diverse volte di comunicazione. C’è una sostanziale differenza tra monologo e dialogo.

15 Comments

Rispondi a Paola Cancella risposta

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...