Dopo

Stamattina ho lasciato gli insulsi dibattiti: mosca ronzante in un barattolo. Sono volata via.

C’è un muto palpito nella casa chiusa, una sommessa carezza quieta che mi accoglie. Sto bene sola dopo una settimana di picchi e vertiginose discese. Su e giù. La superbamente intollerabile altalena di un uomo senza centro.

La neve si sta ritirando come una veste bianca sulle morbide cosce. Ho appeso dei fiori e il basilico in terrazza. E mi sono distesa ad assorbire il sole e il cielo turchese mentre sorseggiavo un aperitivo arancione nel reverente silenzio.

Nello spazio vuoto risplende la mia essenza. Crescerà l’erba del tempo.

9 Comments

Rispondi a Francesco Cacciola Cancella risposta

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...