Acquerello 

Per il tuo sguardo mi disciolgo 

Acquerello sulla scabrosa superficie.

Mi distendo e ti assorbo 

Entro nelle tue fibre fino a 

Confondermi nella tua profondità.

D’acqua salina o di torrente 

Con mille piccoli pesci lenti.

Lo senti come entro nella tua carne…

Finché non c’è più separata sostanza 

Di me e di te

Di colore e carta 

Di carta e colore.

Uniti diveniamo la macchia liquida

Che crea le maree

Nuvole e terra

Ocra e turchese. 

14 Comments

      1. Secondo te? No, mi spiace: qui sono in incognita. Mi chiamo Eletta Senso. Magari un giorno ci incontreremo nella vita reale e mi presenterò. Il tuo volto non è fantasmatico come il mio. 👁👁 Buona serata 😜

        "Mi piace"

  1. Pingback: Accoltigil's Blog

Rispondi a storiechecurano Cancella risposta

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...